Connettiti con noi

Hanno Detto

Oddo: «Juventus U23 forte, ma avremmo potuto fare anche più gol»

Pubblicato

su

Massimo Oddo, allenatore del Padova, ha parlato dopo la vittoria dei veneti in casa della Juventus U23: le sue dichiarazioni

Massimo Oddo ha parlato così a Rai Sport dopo Juventus U23-Padova.

VITTORIA – «Parlo guardando la gara dalla panchina che può sembrare distorta. Primo tempo ad altissimi ritmi, ma purtroppo negli ultimi 20 metri la palla tornava indietro. Meglio nel secondo tempo. Era difficile, la Juve ha tanta qualità ed è un club di valore. Non è semplice, bravi tutti i ragazzi».

RITORNO – «Bisognerà replicare questa gara al ritorno, essere convinti e coraggiosi come oggi mantenendo l’umiltà».

IL GOL – «Abbiamo fatto un bel gol, le partite te le sblocca chi ha grande qualità. Poi però ci vuole una manovra dietro che li aiuta. Siamo stati squadra ed è la cosa più importante».

CONFERENZA STAMPA

(Marco Baridon inviato al Moccagatta) – ANALISI SULLA VITTORIA – «Eravamo convinti di aver fatto un buonissimo lavoro sul piano fisico. Poi consideriamo che non giocavamo da un mese, incontrare squadre forti come la Juventus non sai mai quali sono le risposte del campo. Oggi abbiamo corso discretamente bene, anche meno se avessimo tenuto più palloni in avanti. Ma la squadra si è opposta bene. Dobbiamo migliorare questo aspetto perchè i pericoli più grandi arrivano da palle perse in avanti, mentre quando la palla ce l’hanno gli altri è più difficile segnarci».

RAMMARICO – «Abbiamo un limite, dobbiamo essere più vogliosi di provare a tirare quando vediamo la porta. Non si sa mai cosa succede, bisogna essere più cattivi e lucidi sotto porta. Abbiamo avuto tante occasioni, avremmo potuto fare più gol nel primo tempo. Dobbiamo essere più cinici e in questo momento non lo siamo. Questa partita poteva finire con qualche gol in più sicuramente».

SECONDE SQUADRE – «Noi badiamo a noi stessi per vedere come giocare. Dei loro chi c’è c’è, ma non cambia molto. Io sono favorevole alle seconde squadre, sono a favore delle promesse giovani. Questi giocatori sono superiori ai Primavera, poi devono crescere anche loro in campionati che non trovi ai livelli giovanili».

RECUPERI – «Difficilmente qualcuno giocherà dall’inizio».