Olympiacos-Juventus, tutti i voti bianconeri: Dybala stecca, Szczesny boom

© foto www.imagephotoagency.it

Tutti i voti bianconeri al termine di Olympiacos-Juventus a cura del nostro “Don” Moreno Filipetto

La Signora in Giallo, per la seconda volta consecutiva, affronta il primo match da dentro fuori di questa stagione. In palio la possibilità di essere ancora a marzo a giocarsela su tutti i fronti, ma soprattutto su quello più prestigioso della Champions League. Ne esce fuori Il risultato sperato frutto di una prestazione dai due volte: un primo tempo convincente, un secondo tempo che di fatto rappresenta un passo indietro rispetto alla prestazione di Napoli.

Szczesny 7
Intervento strepitoso sul finire del primo tempo a proteggere il vantaggio conquistato dal goal di Cuadrado. Nel secondo tempo chiude la saracinesca mettendoci tanto di suo ed anche un poco di fortuna sul palo-traversa dei Greci.

De Sciglio 6.5
Serve un pallone d’oro per Dybala ad inizio partita quasi a confermare il buon momento positivo. Prosegue con una ottima prestazione.

Barzagli 6.5
Distributore automatico di tranquillità, anticipi e coperture. Esce dal campo anticipatamente per un problemino fisico.

Rugani Sv
Leggero nel contrasto con il giocatore dell’Olympiakos nell’azione della traversa colpita. Fortunatamente l’episodio non decide le sorti del match.

Benatia 6.5
Altra partita positiva quella del marocchino anche quando i compagni del centrocampo e dell’attacco lo lasciano un po’ scoperto sulle ripartenze dei greci.

Alex Sandro 5.5
È suo l’assist al bacio per il gol di Cuadrado che sblocca la partita e mette la Juventus in una zona di comfort. Gode di una maggiore libertà sulla fascia in seguito alla posizione di Douglas Costa che converge verso il centro. Prestazione, quella del primo tempo, che lascerebbe ben sperare di poter presto vedere in campo il vero Alex Sandro. Purtroppo il secondo tempo ritorna sui livelli di questo inizio di stagione.

Khedira 6
Il tachimetro non giunge mai in zona rossa o a rischio multa. Tanto basta contro il centrocampo greco. Segnali di ripresa.

Matuidi 6.5
Di forza e di governo. Si fa ammirare, oltre che per le sue rincorse e i suoi contrasti, anche per lo splendido lancio sull’accorrente Alex Sandro nell’azione del vantaggio juventino.

Cuadrado 5.5 
Ha il grosso merito di farsi trovare al momento giusto nel posto giusto sbloccando così la partita. Per il resto qualche distrazione in disimpegno ma anche tante corse su e giù per il campo. Durante il secondo tempo aumenta il livello di imprecisione così come il resto dei compagni.

Bernardeschi 7
Davvero pochi minuti in campo in cui fa però brillare il suo splendido sinistro senza sbagliare neanche uno dei palloni toccati.

Dybala 5
Splendido guizzo ad inizio partita servito da un pallone d’oro di De Sciglio. Poi una partita sulle montagne russe in cui a qualche buono spunto fa seguire dei disimpegni un po’ troppo leggeri che mettono in difficoltà i compagni. I pochi minuti del secondo tempo giocati sono inguardabili per uno con le sue qualità.

Pjanic 6
Chiamato in campo per contribuire con corsa e fosforo in un momento di ingiustificata sofferenza juventina. Svolge il suo.

Douglas Costa 6 
Non di certo la partita tutta sostanza giocata contro i partenopei. Mette comunque in costante difficoltà la difesa greca e con la sua posizione più accentrata crea lo spazio per le salite di Alex Sandro. Dei fantasisti dell’attacco juventino il più propositivo e positivo.

Higuian 6
Inizio di partita in cui sembra svuotato a livello di energie dalla partita mostruosa giocata a Napoli. Non manca comunque di dare il suo contributo portando a casa una sufficienza piena.

Allegri 6.5
Raggiungere il primo obiettivo pesante di stagione. Lo fa con un risultato positivo in terra greca. Rispetta in maniera certosina e meticolosa le tabelle di marcia che continuamente propone.

di MORENO FILIPETTO

Articolo precedente
Scontri fra tifosi prima di Olympiacos-Juventus – VIDEO
Prossimo articolo
olympiacos-juventusOlympiacos-Juventus 0-2: pagelle e tabellino