Connettiti con noi

News

Osimhen e l’infortunio shock: queste regole non preservano i giocatori

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Continua a far discutere il grave infortunio di Osimhen, vittima della sfortuna e di nuove regole che non preservano i calciatori

(di Sandro Dall’Agnol) – Una mazzata che forse nessuno si attendeva a caldo: l’infortunio di Victor Osimhen è di fatto ben più grave del previsto e rischia di tenere fuori l’attaccante nigeriano per circa tre mesi. Il comunicato del Napoli al termine dell’operazione è stata una doccia ghiacciata per tutti i tifosi partenopei che auspicavano un risveglio decisamente più dolce.

Uno shock tremendo, addirittura superato dalle parole del chirurgo che ha letteralmente ricostruito il volto del bomber, Gianpaolo Tartaro: «L’infortunio di Victor Osimhen non è stato una semplice fattura allo zigomo ma ha interessato anche diverse ossa del viso. Non è stato un trauma da urto, bensì da compressione: la forza cinetica generata dallo schiacciamento del viso di Osimhen contro quello di Skriniar ha creato un danno devastante. Per ricomporre le fratture ho dovuto inserire sei placche e ben diciotto viti. Le condizioni del viso del calciatore erano pessime ma garantisco che l’intervento è perfettamente riuscito»

CONTINUA A LEGGERE SU CALCIONEWS24.COM