Pagelle Ajax Juve: Mandzukic bocciato, Ronaldo marziano VOTI

juventus gol
© foto www.imagephotoagency.it

I voti e i giudizi ai protagonisti del match valido per i quarti di Champions League: pagelle Ajax Juve

Le pagelle dei protagonisti del match tra Ajax e Juventus, valido per i quarti di finale di andata di Champions League. LA CRONACA DEL MATCH

Szczesny 7 – Cala la saracinesca a respinge ogni pallone sui tentativi dell’Ajax, con interventi straordinari. Può fare poco sulla rete dell’Ajax a inizio ripresa.

Cancelo 5.5 – Sale in cattedra nel finale con un assist al bacio per Ronaldo. A inizio secondo tempo, però, si perde l’uomo e gli avversari pareggiano.

Bonucci 6.5 – Un leggero fastidio durante il riscaldamento tiene tutti con il fiato sospeso. In campo non fa vedere mai segni di debolezza, risolvendo con esperienza le situazioni complicate.

Rugani 6 – Preciso in quasi tutte le circostanze. Gioca con la giusta applicazione, forse potrebbe far meglio sull’azione che porta al pareggio dell’Ajax.

Alex Sandro 5.5 – Bene in fase difensiva, non sempre con la giusta intensità.

Bentancur 6 – Partita fisica, l’ambiente ideale per esaltare le sue qualità. Anche se commette qualche sbavatura nel primo tempo. Cresce nella ripresa.

Pjanic 5.5 – Gli avversari lo tengono a vista con una pressione asfissiante, lui non sempre riesce a fare la cosa giusta.

Matuidi 6 – Serata complicata. L’intensità di gioco dell’Ajax lo costringe agli straordinari. Costretto a uscire per infortunio. Dal 75′ Dybala 6 – Non incide particolarmente, ma fa comunque una buona prestazione.

Bernardeschi 6 – La sua girata di sinistro poco più tardi della mezz’ora finisce fuori d’un soffio. Dal 93′ Khedira SV

Mandzukic 5 – Da lui la squadra ha bisogno di ben altro, Allegri lo boccia palesemente dopo un’ora di gioco. Dal 60′ Douglas Costa 6.5 – Entra bene in partita, sul finale il palo gli nega la gioia del gol.

Ronaldo 7 – Riesce a scendere in campo dal primo minuto, dopo un recupero da marziano. E’ tra i più brillanti in campo, alla mezz’ora mette i brividi alla retroguardia avversaria. Prima dell’intervallo un gran gol che porta in vantaggio i bianconeri.