Pagelle Atalanta-Juventus Primavera: Sene c’è, Moreno bloccato VOTI

moreno
© foto www.imagephotoagency.it

I voti ed i giudizi ai protagonisti del match in scena al Bortolotti tra bianconeri e nerazzurri: pagelle Atalanta-Juventus Primavera

Le pagelle ai protagonisti del match in scena al Bortolotti tra Atalanta e Juventus Primavera.
LA CRONACA DEL MATCH

Israel 5,5 – Il secondo gol dell’Atalanta nasce da una sua respinta corta, si rifa in parte con due chiusure degne di nota. L’errore però pesa sul risultato.

Rosa 6 – Pericoloso quando si spinge in avanti tanto da colpire anche un legno. Balla un po’ quando puntato. Dal 82′ Ahamada S.V.

Gozzi 6 – Gli avanti dell’Atalanta sono difficili da tenere a bada, nel primo tempo soffre la verve del tridente facendo fatica a contenere. Meglio nella ripresa quando concede poco.

Parodi 5,5 – Ritorno in campo dopo il lungo infortunio al ginocchio: gambe pesanti, com’è normale che sia. Provoca la punizione da cui scaturisce il vantaggio bergamasco. Esce dopo un’ora per un problema fisico. Dal 62′ Capellini 6 – Gestisce bene i palloni che transitano nella sua zona.

Anzolin 5,5 – Zortea e Traore spingono con grande intensità, come in occasione del raddoppio quando si fa saltare troppo facilmente dal primo.

Nicolussi Caviglia 6,5 – Torna dove tutto è cominciato: assieme a Sene e Fagioli è il più pericoloso. Un paio di conclusioni che avrebbero meritato maggiore fortuna.

Morrone 5,5 – Frangiflutti davanti alla difesa: limita solo a tratti le avanzate casalinghe. Ben controllato in fase d’impostazione. Dal 63′ Bandeira 5,5 – Come Portanova ha offerto prestazioni più incisive, ben limitato dai bergamaschi.

Monzialo 5,5 – Si sente poco davanti, più impegnato in fase di ripiegamento in aiuto a Rosa. Dal 63′ Portanova 5,5 – Non riesce a mettere a disposizione della squadra le sue grandi qualità.

Fagioli 6,5 – Gioca a tutto campo dando avvio alla manovra e finalizzando come in occasione dell’assist per la rete di Sene.

Sene 7 – Ancora in gol: scappa in profondità ed è lucido a incrociare col mancino il servizio di Fagioli. Dal 46′ Petrelli 6 – Combatte, fa sponde e lancia i compagni in profondità: il muro atalantino gli nega un gol fatto.

Moreno 5,5 – Poco lucido, si vede veramente troppo poco: ha il talento per fare qualcosa in più.