Pagelle Atletico Madrid-Juventus, ICC: flash Douglas Costa, Rabiot elegante VOTI

douglas costa
© foto Mg Torino 20/10/2018 - campionato di calcio serie A / Juventus-Genoa / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Douglas Costa

I voti ed i giudizi ai protagonisti dell’ultimo appuntamento di International Champions Cup: le pagelle di Juventus Atletico Madrid

Le pagelle ai protagonisti dell’ultimo match di International Champions Cup tra Juventus ed Atletico Madrid.
LA CRONACA DEL MATCH

Szczesny 6 – Nessun intervento degno di nota da parte dell’estremo difensore polacco. Trafitto in due circostanze da Joao Felix, il numero uno risulta incolpevole sulle reti dei Colchoneros (Dal 59′ Buffon 6 – Pochi pericoli corsi dal portiere dopo il suo ingresso in campo).

De Sciglio 5.5 – Due disattenzioni in marcatura per il terzino, che ha perso contatto con il diretto avversario Joao Felix. Sia in occasione della prima rete, sia nel suo taglio alle spalle della difesa per il secondo gol, l’attaccante classe ’99 ha rubato il tempo al giocatore bianconero (Dal 72′ Danilo 6 – Grande attenzione difensiva per il brasiliano all’esordio in bianconero. Un salvataggio importante sul tentativo di tris di Correa).

De Ligt 6 – Attento, concentrato in coppia con Chiellini nel disinnescare le minacce provenienti dall’attacco avversario. Una partita impeccabile, ‘macchiata’ in parte da qualche responsabilità sul secondo gol siglato da Joao Felix (Dal 72′ Demiral 6 – ‘Garra’, carisma e grande solidità al comando della difesa).

Chiellini 6 – Subito un’emozione per il Capitano nell’area spagnola, con un tap-in a colpo sicuro respinto in extremis da Oblak. Partita attenta anche da parte sua, con Joao Felix e Morata clienti scomodi nella serata della Friends Arena (Dal 46′ Bonucci 6 – Rischia di meno la Juve nel secondo tempo, con il difensore che mantiene bene la posizione).

Alex Sandro 6.5 – Da evidenziare un salvataggio miracoloso nell’arco dei primi 45′, a murare sulla linea la conclusione di Koke. Intervento importante il suo, con una prima frazione di gioco in cui il terzino brasiliano ha preferito svolgere un’attenta fase difensiva. (Dal 59′ Cuadrado 6 – Nuovo abito tattico per il colombiano, che si disimpegna bene nel ruolo di terzino).

Khedira 6.5 – Un gol d’autore a lanciare un segnale in ottica futuro. Il centrocampista tedesco ha illuminato la sua prestazione con un lampo vincente, trafiggendo Oblak con un destro che si è incastrato nell’angolino (Dal 59′ Matuidi 6 – Sostanza e muscoli nel centrocampo di Maurizio Sarri).

Pjanic 6 – Chiavi della regia in mano al centrocampista bosniaco, in grado di far girare la squadra con le sue geometrie. Giocate semplici, con passaggi vicini a mettere in movimento i compagni (Dal 59′ Bentancur 6 – Orchestra con ordine e senza sbavature la manovra).

Rabiot 6.5 – Un incontro sopra le righe per il giocatore francese, bravo a svolgere in maniera diligente entrambe le fasi. Solido in copertura, vivace quando si sgancia in avanti per dare supporto alla manovra offensiva. Palo clamoroso nella ripresa (Dal 72′ Emre Can 6.5 – Con la sua freschezza e la sua esplosività, tenta il forcing finale alla ricerca del pareggio).

Douglas Costa 7 – Il suo rientro in campo si fa subito sentire sulle corsie esterne. Cerca spesso l’uno contro uno, con la sua velocità e i suoi dribbling tra le armi più vincenti della partita bianconera (Dal 59′ Bernardeschi 6 – Disegna importanti traiettorie con il suo mancino).

Higuain 6 – Tanto movimento, tanto ‘lavoro sporco’ nella metà campo avversaria per il Pipita. Arrivano pochi palloni sotto porta (un diagonale che sfiora il palo a parte), ma il suo contributo in termine di sacrificio e generosità è evidente (Dal 59′ Dybala 6.5 – Primi minuti per la Joya nell’era Sarri, in cui cerca con costanza il pallone e sfiora il gol con una conclusione di mancino).

Cristiano Ronaldo 6 – Due conclusioni degne di nota a rischiarare la serata di Solna ed esaltare il pubblico presente in tribuna. Svaria tanto sul fronte offensivo, cercando con costanza il dialogo con i compagni (Dal 72′ Mandzukic 6 – Aumenta il peso offensivo con i suoi centimetri, facendo a sportellate con i difensori).