Connettiti con noi

News

Pagelle Cagliari Juve Primavera: Hasa generoso, Cerri non sfonda – VOTI

Pubblicato

su

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la trentunesima giornata di campionato: pagelle Cagliari Juve Primavera

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la trentunesima giornata di campionato: pagelle Cagliari Juve Primavera. LA CRONACA DEL MATCH


VOTI

Senko 6 Salva i suoi con qualche intervento da applausi, nulla può quando sulla difesa bianconera si abbatte la furia Gagliano.

Fiumanò 6.5 È intraprendente, ci prova con lanci lunghi per le punte. In difesa si mostra il più delle volte attento e puntuale nelle chiusure. Dal 63′ Savona 6 Offre una buona copertura e una spinta maggiore rispetto al compagno di squadra.

Nzouango 5.5 Non benissimo quest’oggi, sbaglia qualche giocata e lettura difensiva di troppo.

Muharemovic 6 Molto in difficoltà in impostazione, soffre e non poco le iniziative degli attaccanti sardi. 

Rouhi 5.5 Un po’ morbido in fase di interdizione, si vede poco anche quando è la Juve ad attaccare nonostante alzi di molto il suo baricentro.

Mulazzi 6 Spesso troppo in ombra nell’arco dell’intera gara, si mostra impreciso e non sempre lucido. Dal 56′ Maressa 6 Non preciso in mezzo al campo, lì dove spreca qualche buona chance.

Bonetti 6.5 Solito enorme spirito di sacrificio in mezzo al campo, lì dove sono molti i palloni da lui recuperati in una giornata difficile per la Juve. Dal 56′ Mbangula 6 Qualche fiammata palla al piede e poco altro nella mezz’ora abbondante a sua disposizione.

Turicchia 6 Offre tanta densità nel mezzo, dando una mano in fase di non possesso. Brutto errore in impostazione in occasione del gol di Gagliano che indirizza il match dalla parte dei sardi.

Hasa 6.5 Offre una buona pressione lungo la fascia sinistra in fase di non possesso, limitando anche qualche iniziativa dei padroni di casa. Si vede poco dalle parti di D’Aniello.

Turco 5.5 Non bene in attacco, fatica eccessivamente ad entrare nel gioco dei bianconeri finendo per rimanere un corpo estraneo. Dal 69′ Cerri 5.5 Pochissimi i palloni da lui giocabili nel finale di partita. Poco prima del recupero sbaglia un calcio di rigore calciando in maniera debole e poco convinta.

Chibozo 6.5 Non è facile per lui trovare spazi tra le folte marcature avversarie. Si fa vedere con qualche break palla al piede utile a spezzare la monotonia del gioco rossoblu. Dal 56′ Sekularac 6.5 Entra con la giusta verve, provando a lasciare il segno nel match con conclusioni dalla lunga distanza.

Bonatti 6 La sua squadra cade sotto i colpi del Cagliari, superiore per intensità e velocità nel palleggio. Nemmeno i cambi da lui operati riescono a dare la scossa che i bianconeri speravano.