Connettiti con noi

News

Pagelle Juve Lazio Primavera: Cerri imprescindibile, Rouhi in fiducia VOTI

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per gli ottavi di Coppa Italia: pagelle Juve Lazio Primavera

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per gli ottavi di Coppa Italia: pagelle Juve Lazio Primavera. LA CRONACA DEL MATCH

Scaglia 6 – Qualche pericolo (centrale) e poco più. Dirige bene la squadra dalle retrovie.

Savona 6.5 – Ara senza sosta la fascia destra. È in un importante momento di forma e fiducia, lo confermano le prestazioni in campo. Dal 72′ Dellavalle 6 – Non muta la solidità a destra.

Nzouango 6.5 – Castigliani non tocca quasi palla. Merito di una marcatura asfissiante del numero 5.

Citi 6.5 – Stacca bene da ultimo uomo. Ha licenza di offendere da palla inattiva, andando vicino al secondo centro stagionale.

Turicchia 6.5 – Più incisivo nella ripresa. Si libera dai compiti difensivi e alza di più la posizione, andando due volte vicino al gol.

Maressa 6 – Fatica ad entrare in partita nel primo tempo. Lampo finale che stava per battere Furlanetto.

Omic 6.5 – Sbaglia un gol non da lui nel primo tempo, gettando al vento una chance dentro l’area. Ci mette esperienza da capitano vero nei secondi 45′, tenendo palla anche in situazioni complicate. Vicino al gol su punizione.

Bonetti 6 – Il gioco passa più dalle fasce. Ragion per cui, a parte qualche buona trama, non è sempre al centro della manovra. Dal 56′ Doratiotto 6 – Geometrie in mezzo al campo.

Rouhi 7 – Motorino instancabile a sinistra. Cresce con il passare dei minuti fino a padroneggiare, nel secondo tempo, la corsia mancina. Dall’82’ Iling SV.

Chibozo 7 – Erano un po’ di partite che non si mostrava così dominante, fisicamente e negli strappi in velocità. Dal suo tiro prende forma il gol di Cerri, flirta con la rete ma deve fare i conti con la traversa. Dal 72′ Mbangula 6.5 – Palo sfortunato nel finale. Imprevedibilità in avanti.

Cerri 7.5 – Difficile, ormai, fare a meno di lui. Il gol dell’1-0 è tipico del suo repertorio, poi si abbassa, rifinisce e non sbaglia un passaggio per i compagni. Perfetto ago della bilancia. Dal 56′ Galante 6 – Dialoga bene coi compagni.

All. Bonatti 6.5 – L’approccio è quello giusto, con la squadra che non ha sottovalutato l’avversario. Partita, però, che andava chiusa prima.