Pagelle Juve Primavera-Real Madrid: Tongya instancabile, Ntenda motorino VOTI

tongya-juve-primavera
© foto www.imagephotoagency.it

I voti ed i giudizi ai protagonisti dell’ottavo di finale di Youth League tra i bianconeri e le Merengues: pagelle Juve Primavera-Real Madrid

Le pagelle dei protagonisti dell’ottavo di finale di Youth League che mette di fronte Juve Primavera e Real Madrid in gara secca. LA CRONACA DEL MATCH


VOTI

Siano 6 – Mette i guantoni e dice no a Latasa e Gonzalez con grandi riflessi. Le tre marcature del Real erano difficili da evitare.

Leo 6 – L’azione del secondo gol degli avversari prende corpo dalla sua fascia. Autore di alcuni buoni spunti in avanti.

Dragusin 5.5 – Impreciso nella marcatura sulle reti di Arribas e Gonzalez, lasciando troppo spazio di manovra agli avversari.

Gozzi 6 – Legge con anticipo alcuni situazioni pericolose, lasciandosi però superare con troppa facilità in velocità da Latasa sul 3-1.

Ntenda 7 – È una furia a sinistra. Si sovrappone con regolarità e crea sempre delle minacce con i suoi cross dal fondo (dal 67’ Leone 6 – Riordina le carte a centrocampo).

Tongya 7 – Ci crede, fino all’ultimo. E la testimonianza è data proprio dal suo gol del vantaggio: ruba una palla che sembrava persa e in diagonale battezza l’angolino.

Fagioli 5.5 – Al centro della manovra della Juventus, non è sempre preciso nella ricerca dei compagni di squadra (dal 58’ Barrenechea 6 – Più solidità e copertura in cabina di regia).

Ranocchia 6.5 – Pericoloso sugli sviluppi di palla inattiva. Tocca tanti palloni, soprattutto nel primo tempo, dialogando bene con la squadra (dal 58’ Miretti 6 – Fuidas dice no al suo tiro dalla distanza).

Portanova 5.5 – Fatica ad entrare nel vivo delle azioni, finendo per essere oscurato dai difensori madrileni.

Petrelli 5.5 – Davanti è isolato, cerca di aiutare la squadra con un lavoro di sacrificio per dare profondità. Viene poco servito.

Sekulov 6 – Pimpante nei primi 45’, dove costruisce un paio di buone chance. Segna, ma il direttore di gara annulla tutto (dal 58’ Chibozo 6.5 – Ricarica le pile con la sua energia. Padrone della fascia sinistra).

All. Zauli 6 – Una qualificazione assaporata, sfiorata, ma il sogno in Youth League è stato infranto. Rammarico per la superiorità numerica dall’11’ del primo tempo, ma il cammino nella competizione non può che essere un orgoglio.

Condividi