Connettiti con noi

News

Pagelle Juve Roma Primavera: Savona pilastro, Bonetti illumina VOTI

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la decima giornata di campionato: pagelle Juve Roma Primavera

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la decima giornata di campionato: pagelle Juve Roma Primavera. LA CRONACA DEL MATCH

Senko 6 – Tahirovic lo costringe al miracolo nel primo tempo. Va vicino a parare il rigore, poi non può nulla sul raddoppio di Voelkerling.

Savona 7 – Il suo binario è quello che funziona di più, sia difensivamente sia in avanti. Merito suo che non concede spazi di manovra agli avversari e quando si sgancia diventa attaccante aggiunto.

Fiumanò 6 – Francobolla Voelkerling per tutta la partita. Lo punisce nell’unica occasione in cui gli concede metri per agire. Dal 79′ Dellavalle SV.

Nzuango 6.5 – Guida il reparto arretrato con la solita dose di solidità. Bene nei duelli aerei, li vince quasi tutti.

Turicchia 6 – Non perfetto in occasione del rigore causato. Inizia da terzino, chiude da centrale di sinistra nella linea a tre.

Chibozo 6 – Infiocchetta un paio di contropiedi per i compagni nel primo tempo. Torna largo in fascia, come ai vecchi tempi. Dal 46′ Rouhi 6.5 – Piede educato, fa ripartire l’azione.

Omic 6.5 – Più presente nei primi 45′ che nella ripresa, con la Roma che alza il raggio d’azione. Muscoli e carisma al fianco di Bonetti, in una coppia ormai ben assortita.

Bonetti 7 – Sembra faccia il regista da sempre. Rischia quando c’è da rischiare, mette ordine nei momenti di caos. Inventa dal nulla, poi, l’assist per Cerri.

Iling 6 – Vicino al gol dalla distanza. Getta al vento alcune opportunità nella ripresa, sbagliando la scelta del passaggio. Dal 79′ Maressa SV.

Turco 7 – L’approccio è quello giusto. Dopo neanche 2′, sfrutta un errore della Roma e firma il quinto gol in campionato. Dal 63′ Galante 6 – Tanto movimento offensivo, poche opportunità sotto porta.

Cerri 7 – Punto di riferimento autentico in area e non solo. Fa salire la squadra col lavoro spalle alla porta, poi nell’unica chance in area piccola non sbaglia. Dall’88’ Mbangula SV.

All. Bonatti 6.5 – Prova di carattere contro la prima in classifica. Da Chelsea e Roma escono con maggiore consapevolezza.