Connettiti con noi

News

Pagelle Juve Sassuolo Primavera: Senko insuperabile, Iling una sentenza – VOTI

Pubblicato

su

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la sedicesima giornata di campionato: pagelle Juve Sassuolo Primavera

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la sedicesima giornata di campionato: pagelle Juve Sassuolo Primavera. LA CRONACA DEL MATCH


VOTI

Senko 7.5 Si fa sempre trovare attento le poche volte in cui viene chiamato in causa. Una sicurezza per tutto il reparto.

Savona 7 Gioca con intraprendenza lungo la fascia destra. Partita di grande solidità.

Nzouango sv. Dal 10’ Hasa 6.5 Tanta densità in mezzo al campo, corre e si adopera molto, proprio come piace a Bonatti. Nella ripresa nonostante la stanchezza aumenta i giri del proprio motore. Dal 83′ Doratiotto sv.

Citi 7 Rapido e tempestivo negli interventi, si fa vedere anche nell’area di rigore avversaria colpendo clamorosamente la traversa di testa. 

Rouhi 6.5 Ci prova con qualche timido tentativo dalla distanza, bene in fase di non possesso.

Mulazzi 7 Ottimo lavoro in fase di copertura, lì dove si dimostra attento negli anticipi. Al tempo stesso si spinge con regolarità ad occupare gli spazi in avanti.

Bonetti 6.5 Presenza fissa in mezzo al campo, dialoga con i propri compagni in maniera attenta e produttiva per la manovra dei bianconeri. Dal 83′ Maressa sv.

Turicchia 6.5 Propositivo in fase di costruzione, colpisce un palo nel primo tempo con una conclusione di destro indirizzata all’angolino

Iling 8 Scattante sin dalle primissime battute del match, il gol lo premia per l’attitudine e la dedizione mostrate non solo nella gara di oggi. Completa la sua eccellente prestazione con un assist a Chibozo.

Mbangula 6.5 Quando ha palla tra i piedi si scatena in velocità, creando più di qualche grattacapo alla difesa avversaria. Dal 90′ Vacca sv.

Chibozo 7.5 Si divora una grande chance in avvio, cresce con il passare dei minuti fino a trovare la rete nel finale di primo tempo.

Bonatti 7.5 La sua squadra inizia con il piede ben premuto sull’acceleratore e viene ripagata da due gol arrivati entrambi nella prima frazione e che indirizzano subito il discorso. Nella ripresa la formazione bianconera cambia atteggiamento e difende in maniera eccellente il prezioso vantaggio accumulato nella prima frazione.