Le pagelle di Juventus-Crotone: Alex Sandro non si riprende, De Sciglio uao

© foto www.imagephotoagency.it

Tutti i voti bianconeri del nostro inviato Don Moreno Filipetto: De Sciglio, Mandzukic e Douglas Costa al top

Ritorno alla Stadium per la Juve dopo Genova ed il Supradin psicologico della sfida con il Barcellona conclusa senza subire goal (forse unica nota positiva oltre al risultato finale). Ad incrociare i guantoni (o i pantaloncini se preferite) il Crotone di Nicola e del miracolo dello scorso campionato: una sfida non proibitiva in attesa delle due fondamentali trasferte di Napoli ed Atene. Il risultato è una partita positiva per quanto riguarda il punteggio finale ma che lascia spazio dai tifosi juventini a qualche dubbio e qualche perplessità.

Buffon 6
Serata tranquilla. L’unico gesto tecnico degno di nota è la corsa centrocampo con cui corre ad abbracciare De Sciglio autore del suo primo gol in maglia bianconera.

Barzagli 6.5
Il voto è determinato dal bel cross sulla testa di Marione Mandzukic che regala il gol che sblocca la partita. Nel primo tempo gioca terzino destro di una difesa a 4 e non si possono chiedere a lui sgroppate e sovrapposizioni sulla fascia. Nel secondo tempo gioca terzo di una difesa a 3 ed il risultato migliora.

Benatia 6.5
Non è dalla partita col Crotone e che si può giudicare la prestazione di un difensore. Lui conferma comunque il suo momento di particolare forma.

Höwedes 6.5
Debutto per il tedesco “misterioso”, dopo tante illazioni sul suo infortunio ed il suo acquisto. Prestazione convincente e positiva al netto del nulla dell’attacco avversario.

Pjanic SV

Lichtsteiner 6
Il primo tempo è giocato con il 442 e lui si ritrova ala destra a dover inventare la magia che scardina la roccaforte crotonese. Forse non è proprio il suo mestiere … ma neanche colpa sua.

De Sciglio 7
Voto determinato dal primo gol in maglia bianconera. Davvero un bel goal.

Matuidi 6
Non il Matuidi brillantissimo di inizio campionato ma comunque una partita positiva seppur condita da qualche errorino di troppo.

Marchisio 6
Prestazione sufficiente con un calo alla distanza. Primo tempo più brillante. Nel proseguio del match rischia di considerare il passaggio indietro la sola soluzione a sua disposizione.

Sturaro SV

Alex Sandro 5
Non combina disastri ma continua nel suo periodo di prestazioni negative. A tratti irritante così che il tifoso medio presente allo stadio arriva a domandarsi: sarà il mondiale alle porte o un trasferimento saltato quest’estate?

Dybala 6
Non una prestazione brillantissima la sua pur dimostrando di essere l’unico a cui aggrapparsi per inventare e trovare una giocata. Prova nel primo tempo a scardinare la roccaforte del Crotone senza troppo successo e non aiutato da una disposizione tattica che lo porta spesso lontano dalla porta. Nel secondo tempo gli spazi si aprono maggiormente e lui dimostra qualche imprecisione di troppo.

Mandzukic 7
Torna al centro dell’attacco. Nel primo tempo ci prova con il gioco a terra e nel dialogo con i compagni di attacco. Con un Crotone così schiacciato in area è comunque dal gioco aereo che si può provare a ricavare qualcosa di buono e lui non perde l’occasione di dimostrarlo con un bel gol da centravanti puro.

Douglas Costa 6.5
Altra prestazione convincente dopo la prova con il Barcellona. Sembra che il suo periodo di ambientamento si sia finalmente concluso e mette al servizio dei compagni e della squadra il suo dribbling e la sua velocità. Il più pericoloso è positivo di un primo tempo davvero brutto.

Allegri 6
Spaventato dalla corsia di sinistra del Crotone composta dai palloni d’oro Pavlovic – Tonev si copre con Barzagli Lichtsteiner. Grazie a questa accortezza l’unico tiro pericoloso degli avversari è proprio da quel lato. Pesca il jolly con il gol di De Sciglio due minuti dopo essere entrato in campo. Se guardiamo il risultato ha ragione lui. Se guardiamo il gol di De Sciglio ha di nuovo ragione lui. Sarà così anche nella partita di venerdì sera a Napoli? Con questo gioco e con queste prestazioni anche solo difficile sperarlo.