Connettiti con noi

Juventus U23

Pagelle Juventus U23 Virtus Verona: Stramaccioni sfortunato, male l’attacco VOTI

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

I voti e i giudizi ai protagonisti del match della sedicesima giornata di Serie C: pagelle Juventus U23 Virtus Verona

I voti e i giudizi ai protagonisti del match della sedicesima giornata di Serie C: pagelle Juventus U23 Virtus Verona. LA CRONACA DEL MATCH

Israel 6 – Sceglie l’angolo sbagliato sul rigore di Pittarello.

Leo 6 – Va spesso sul fondo per suggerire i compagni. Importante apporto offensivo nei primi 45′, più basso nella ripresa.

Poli 6.5 – Stacca da ultimo uomo, coprendo bene gli spazi. Quasi mai gli vanno via nell’uno contro uno.

Stramaccioni 6.5 – L’unica macchia è il fallo da rigore su Pittarello. È puntuale negli anticipi e nei duelli aerei: imposta bene anche dalle retrovie. Annullato un gol nel finale…

Anzolin 6 – Si gioca tanto sul suo binario nel primo tempo. Sventaglia qualche traiettoria interessante, soprattutto da calcio piazzato. Dall’81’ Barbieri SV.

Miretti 6 – Partita a due volti. Inizia col piede giusto, vincendo una serie di duelli nella metà campo avversaria. Più in ombra nella ripresa, dove ha solo un sussulto finale parato da Giacomel.

Leone 6.5 – Ha in mano lui le chiavi del centrocampo. Si abbassa tanto per ricevere palla e far girare la squadra. Dall’81’ Zuelli SV.

Sersanti 6 – Sulla testa la chance di segnare, manda alto di pochissimo. Dal 76′ Brighenti SV.

Aké 5.5 – Manca la sua imprevedibilità in avanti, e l’attacco ne risente. Limitato bene dalla difesa dei veneti.

Pecorino 5 – Una spaccata e poco più sotto porta. Non sempre preciso anche nel lavoro spalle alla porta. Dal 67′ Cudrig 5.5 – Tenuto a bada dalla Virtus.

Soulé 5.5 – Flirta due volte col gol, sbagliando di poco la mira. Trova una bella imbucata per Pecorino, non sfruttata dal compagno. Non ai suoi soliti livelli. Dal 46′ Sekulov 5.5 – Si muove tra le linee, senza incidere nei pressi dell’area ospite.

All. Zauli 6 – Subiscono gol in un momento in cui il match sembrava in controllo. Tanta produzione offensiva, poche chances reali per graffiare.