Connettiti con noi

News

Pagelle Roma Juve Primavera: Nzouango sfortunato, Chibozo in ombra – VOTI

Pubblicato

su

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la semifinale dei playoff. Pagelle Roma Juve Primavera

I voti e i giudizi ai protagonisti del match, valido per la semifinale dei playoff: pagelle Roma Juve Primavera. LA CRONACA DEL MATCH

VOTI

Senko 7.5 Una certezza tra i pali, lì dove salva i suoi in qualche occasione con veri e propri miracoli (su Cherubini nel primo tempo e Volpato nella ripresa in particolare). Nulla può sulla magia di Tripi e sul tap-in vincente di Vicario.

Savona 7 Attento in fase difensiva, quando sbaraglia qualche occasione pericolosa. Ci prova con qualche conclusione dalla distanza per provare a spezzare l’equilibrio della partita.

Nzouango 7.5 Impeccabile in chiusura, partecipa attivamente anche alla fase di costruzione. E quella traversa colpita all’inizio del secondo tempo grida ancora vendetta.

Muharemovic 7 Fa buona guardia in difesa, limitando le iniziative di Satriano. Dal 59′ Turco 6.5 Entra con la giusta cattiveria per provare a trascinare i suoi nella mezzora finale di partita.

Turicchia 6.5 Prestazione attenta e molto intensa, sin dalle primissime battute. Mette talvolta anche qualche pezza in occasione degli errori degli avversari. Dal 78′ Rouhi sv.

Mulazzi 6.5 Attacca bene lo spazio con e senza palla al piede, sovrapponendosi e dividendosi la corsia con Savona.

Omic 7 Ottimo il suo lavoro in fase di interdizione, detta i ritmi e i tempi di gioco della manovra dei bianconeri.

Bonetti 7 È sempre pericoloso quando ha palla tra i piedi, prova talvolta anche la conclusione senza i risultati sperati. Dal 59′ Sekularac 6.5 Sicuramente positivo il suo lavoro da raccordo tra attacco e difesa.

Iling 6.5 È molto mobile e parecchio intraprendente, è sulla sua catena che la Juve riesce a creare i maggiori pericoli. Nel finale cala per attenzione, precisione e freschezza.

Hasa 7 È ispirato e coraggioso tra le linee, dà sempre una mano anche in fase di non possesso, chiudendo le linee di passaggio. Dal 66′ Cerri 6.5 Ci prova con qualche galoppata in campo aperto con e senza pallone senza tuttavia risultare decisivo come in occasione del match contro l’Atalanta.

Chibozo 6.5 Un po’ troppo isolato in avvio, in cui si presenta stranamente impreciso anche nei dribbling. Nella ripresa riesce a invertire solo parzialmente il trend. Dal 78′ Strijdonck sv.

Bonatti 7 Avvio molto coraggioso da parte della sua squadra, che costruisce trame di gioco e schiaccia la Roma nella sua metacampo. Il gol subito a fine primo tempo è una doccia gelata che cambia la gara, ma i suoi hanno il merito di averci creduto fino alla fine.