Connettiti con noi

News

Pagelle Verona Juve Primavera: Dellavalle attento, Nzouango impreciso – VOTI

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

I voti e i giudizi ai protagonisti del match della settima giornata di campionato: pagelle Verona Juve Primavera

I voti ai protagonisti del match, valido per la settima giornata di campionato: le pagelle della sfida tra Inter e Juve Primavera. LA CRONACA DEL MATCH


TOP: Dellavalle e Senko


FLOP: Sekularac e Nzouango


VOTI

Senko 6.5 È in giornata e si vede già nel corso del primo tempo con due parate fondamentali a salvare il risultato. Nella ripresa, complice anche una difesa che non lo ha protetto a dovere, crolla sotto i colpi di Yeboah e Bosilj.

Savona 6 Inizio un po’ in salita: il Verona spinge prevalentemente dalla sua parte vedendolo difficoltà. Si salva anche grazie al ripiegamento dei centrocampisti bianconeri. Nella ripresa è sicuramente più attento e preciso.

Fiumanò 5.5 Svolge un discreto lavoro difensivo con i compagni di reparto, dopo 37 minuti di gioco rimedia un cartellino giallo in seguito ad un gomito alto che ne condiziona il finale di frazione. – Dal 46’ Nzouango 5 Entra malissimo a gara in corso, commettendo tre errori gravissimi divisi tra impostazione e chiusure fuori tempo. Un inizio che ne condiziona in negativo la partita.

Citi 6.5 È il padrone delle palle alte in area di rigore, arrivando a staccare sempre in anticipo sugli attaccanti. Nella ripresa cala insieme ai suoi compagni di squadra.

Dellavalle 7 Non si scompone quando viene pressato, mantiene la calma e dialoga bene con i compagni. Imposta in maniera oculata dalle retrovie, premiando i giusti movimenti degli attaccanti bianconeri: splendido il suo lancio per Galante nel corso del primo tempo in occasione dell’azione, poi non finalizzata a dovere, da Chibozo.

Maressa 6 Si muove bene tra le linee, cercando di non dare punti di riferimento ai difensori del Verona. – Dal 63’ Omic 6.5 Entra bene in partita provando più volte la conclusione verso la porta. È lui, a livello di occasioni, l’ingresso più pericoloso nel match.

Doratiotto 6 Tende ad accendersi nello stretto con giocate molto preziose, nella ripresa il suo rendimento cala per intensità e attenzione. – Dal 77′ Cerri sv

Turicchia 6.5 Svaria su tutto il fronte, mette in mostra la sua esperienza e la sua leadership in una partita molto complicata sin dalle prime battute, rimediando talvolta anche ad alcuni errori dei suoi compagni. Prova a suonare la carica, ma da solo non è sufficiente.

Sekularac 5.5 Non brillantissimo nelle prime battute del match, ci prova timidamente con conclusioni che non impensieriscono la retroguardia del Verona. – Dal 69′ Bonetti 6 Ci prova con coraggio ma non riesce a impensierire la retroguardia del Verona.

Chibozo 6 Al quarto d’ora del primo tempo spreca una buonissima occasione a pochi metri, poi la sua prestazione lievita. È artefice di qualche scelta non corretta in mezzo al campo, a volte si perde in qualche dribbling di troppo. La sua partita vive di alti e bassi.

Galante 6 Lotta e conquista ottimi calci piazzati utili a far rifiatare la sua squadra, non riesce tuttavia a trovare spazi in attacco. – Dal 63’ Turco 6.5 Entra desideroso di suonare la carica ai suoi compagni in una partita che ha bisogno di una scossa. Riesce, anche se solo parzialmente, a rivitalizzare il reparto offensivo della Juventus.

Bonatti 5.5 Nel corso del primo tempo la sua squadra è poco precisa a finalizzare le occasioni create, nella ripresa cala per intensità e attenzione, lasciando di fatto il pallino del gioco agli avversari che chiudono la pratica. Neanche i cambi danno la scossa sperata a una formazione in difficoltà.