Pasini (presidente Feralpisalò): «Serie C? Sarà dura trovare 60 squadre in futuro»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Giuseppe Pasini, presidente della Feralpisalò, ha rilasciato un’intervista, parlando così del futuro della Serie C

Ai microfoni di Radio Sportiva, Giuseppe Pasini ha espresso la sua opinione sul futuro del campionato di Serie C. Di seguito riportate le parole del presidente della Feralpisalò.

PROMOZIONI IN SERIE B«Le tre promozioni dirette è una proposta che avevo lanciato durante l’ultima assemblea e la ritengo giusta. Per quanto riguarda l’ultima promossa e un eventuale sorteggio io sono più per un giudizio del campo ed è per questo che potremmo anche pensare ad una B con le tre prime e il blocco delle retrocessioni, ma senza una quarta».

RIPRESA«Io sono di Brescia e vivo una realtà che è stata pesantemente colpita. Le aziende sono state ferme e le procedure per la ripartenza sono molto complesse. Per questo credo che sia poco praticabile la ripartenza e non solo per la C dove ci sono impianti che non danno garanzie. Anche nei grandi stadi ci sono gli spazi per mettere in sicurezza sanitaria i giocatori. Capisco che la Serie A faccia di tutto per finire la stagione perché ci sono degli interessi economico ma la sicurezza sanitaria viene prima di tutto. Anche perché non è detto che la battaglia con il Coronavirus sia vinta».

FUTURO – «Io non mi preoccupo di questo campionato ma per quello venturo. Credo che ci saranno tante società di Serie C che non si iscriveranno e sarà dura trovare sessanta squadre. Servirà una riforma, lo impone la necessità del momento. Stiamo vivendo qualcosa di particolare».

Condividi