Pasquale Bruno: «Odiato dagli juventini, giravo con la mazza da baseball»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Pasquale Bruno: «Odiato dagli juventini, giravo con la mazza da baseball». Il racconto dell’ex difensore di Juventus e Torino

Pasquale Bruno, ex difensore, ha raccontato a La Gazzetta dello Sport le sue vicissitudini per il trasferimento dalla Juventus al Torino: «Ricordo un torneo estivo a Aosta con la gente a bordocampo, io ricoperto di insulti. Alla prima giornata fui espulso per una go- mitata a Ruben Sosa. Mondonico mi disse “bimbo, allora te le cerchi…”. Poi fu amore coi tifosi, for- se grazie alla gomitata».

E ancora: «Quelli anni furono fantastici e intensi. Una sera ero a cena in un ristorante in piazza Vittorio con mia moglie, arrivò un gruppo di juventini, mi odiavano. Ci salvò la polizia. Io iniziai a girare con una mazza da base- ball in macchina».

BAGGIO – «Non ho ricucito mai con Roberto Baggio. Ci odiavamo. Quella volta che fummo espulsi insieme, lui venne nello spogliatoio tenuto da un massaggiatore. Dissi: ‘portatelo via, altrimenti lo uccido’».

Condividi