Pepe sul taglio stipendi: «Esempio Juve ma non mi sono stupito»

Iscriviti
pepe
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Pepe, ex giocatore bianconero, ha commentato la scelta di tagliare gli stipendi della Juve: le sue parole

L’ex bianconero Simone Pepe, intervenuto ai microfoni di TMW Radio, ha parlato della decisione della Juve di tagliare gli stipendi e non solo.

PORTE CHIUSE «Cambierebbero i valori? Secondo me assolutamente sì, il fattore tifosi fa la differenza. Giocare Juve-Inter con i tifosi è un conto, giocare senza un’altra. Chi gioca in casa trae la spinta dai propri tifosi. Una squadra come il Valencia, che ha molta più esperienza europea dell’Atalanta, l’ha visto a San Siro».

TAGLIO STIPENDI«Conoscendo i vari Buffon, Bonucci e Chiellini, sembra una cosa scontata ma non lo è. Hanno dato un bel segnale, e ci sono situazioni e situazioni. Qualcuno si è stupito, io no: sono stati tre capitani e qualcuno ancora lo è, hanno dato un bell’esempio e spero che altre società di A lo seguano».

Condividi