Connettiti con noi

Hanno Detto

Pioli: «Una gran partita. L’abbiamo vinta con spirito di sacrificio»

Pubblicato

su

Stefano Pioli, tecnico del Milan, parla dopo il match contro la Juve: ecco le sue dichiarazioni del coach rossonero

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo Juve-Milan. Le sue parole.

BRAHIM DIAZ«Scegliamo i giocatori in base alla tattica che vogliamo mettere in atto. Stasera è stata la prestazione di una squadra che ci ha creduto con spirito di sacrificio. È stata una gara difficile ma tra due giorni forse ne abbiamo un’altra più difficile. Siamo contentissimi anche per i tifosi».

VITTORIA«Una gran partita. Uno scontro diretto con un obiettivo così importante e una classifica così corta, è molto importante. C’è da lottare ancora. Il club in questo anno e mezzo ci ha sempre sostenuto, ci fa lavorare nella migliore condizione. Sapevamo l’importanza di questa partita. Condividiamo le gioie e non solo».

MENTALITÀ«Io sono sempre attento alle valutazioni. Parlate sempre di spirito di sacrificio: siamo stati la miglior squadra in Italia su tanto tempo per queste caratteristiche, forse non la migliore tatticamente ma mentalmente sì. Siamo una squadra giovane, forse eravamo anche stanchi e qualcosina avevamo lasciato per strada. Oggi sapevamo che serviva coesione, spirito e convinzione. Non ci siamo tirati indietro».

LA GARA«La Juve sta cambiando modo di costruire. Noi abbiamo fatto la partita per cercare di essere compatti e aggressivi. Quando non ci siamo riusciti ci siamo abbassati bene, abbiamo rischiato poco. Sono rimasto impressionato da quanto hanno lavorato i giocatori del City e del Chelsea senza palla, se mettiamo insieme queste cose, siamo una squadra che si può giocare il posto in Champions».

IBRAHIMOVIC «Lui è un regista offensivo. Siamo stati bravi a riempire gli spazi. Se lo fai con i tempi giusti diventa difficile. Alleno una squadra molto giovane che sta diventando matura».

INFORTUNIO IBRA – «Non era al 100%. Ha fatto mezzo allenamento con noi venerdì ma non voleva mancare. Ha il ginocchio dolente. Lo valuteremo».