Pirlo: «La mia Juve è al 60/70%, Ronaldo ci ha dato una mano»

Iscriviti
juve pirlo
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, ha parlato al termine del match del Manuzzi tra i bianconeri e lo Spezia

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match del Manuzzi tra bianconeri e Spezia. Il tecnico bresciano ha commentato la prestazione dei suoi uomini.

PARTITA – «Abbiamo fatto una buona partita, dovevamo chiuderla nel primo tempo. Nel secondo tempo si entrati con la voglia di vincere e Cristiano Ronaldo ci ha dato una mano».

CENTROCAMPO – «Abbiamo cambiato solo per l’atteggiamento dello Spezia, abbassando Arthur sapendo che avrebbe trovato più spazio. Abbiamo fatto una buona partita, anche Dybala che sta trovando la condizione. Sta crescendo».

SCELTE COL FERENCVAROS – «Cristiano viene da 20 giorni di inattività. Anche Dybala sta crescendo ma vedremo nei prossimi giorni».

IMPOSTAZIONE DI GIOCO – «Giochiamo sempre a quattro in fase difensiva, quando attacchiamo impostiamo a tre. Ora ho avuto questi giocatori a disposizione, poi quando arriveremo gli altri ci sistemeremo. Ma l’impostazione tattica non cambia».

SUBIRE TRA LE LINEE – «Dobbiamo essere bravi a essere stretti coi due esterni cercando di non far passare il pallone tra le linee e portarsi sull’esterno. Ma avremo tempo per recuperare i giocatori e lavorare su queste situazioni tattiche».

CRESCITA – «Siamo in fase di costruzione. Saremo al 60/70%. Abbiamo bisogno dei giocatori che rientrano per assimilare quello che proviamo in settimana. Dobbiamo essere più veloci a trovare i giocatori tra le linee. Poi nostri sono bravissimi ad attaccare l’area avversaria».

JUVE TIPO – «I giocatori possono variare e anche le posizioni».

NON POSSESSO – «Sto semplificando la fase difensiva facendo due line da quattro belle strette. Dobbiamo migliorare nel correre davanti e nella riaggressione. Fare dieci metri in avanti è più facile che farne 70 indietro».

Condividi