Pirlo raccontato da Ulivieri: «Me ne ha sempre parlato, è la sua ispirazione»

© foto www.imagephotoagency.it

Renzo Ulivieri, ‘maestro’ di Andrea Pirlo sui banchi di Coverciano, ha parlato così dell’allenatore della Juve

Intervistato da Tuttosport, Renzo Ulivieri ha parlato così di Andrea Pirlo, suo ‘allievo’ tra i banchi di Coverciano e prossimo a discutere la sua tesi davanti alla commissione depositata il 14 settembre. Le sue dichiarazioni.

PIRLO STUDENTE«Si presenti preparato, soprattutto al mio esame. Scherzi a parte, certo che si, è stato uno studente eccezionale. Sa molto di calcio, è uno scienziato del pallone. L’ho capito da come prendeva appunti. Se uno ne prende troppi significa che non fa distinzione tra cosa può servirgli e cosa no. Se non ne prende è uno che segue poco. Pirlo annotava le cose giuste, le sceglieva con intelligenza».

MODELLI – «Credo si ispiri a Conte dal punto di vista umano. Lui mi ha sempre parlato del grande lavoro svolto da Conte al primo anno. Quando ha saputo dare motivazioni superiori e riportato la Juventus a livelli di grandezza. Non credo che ci siano tanti punti di contatto con i concetti tattici ma più nella gestione umana mentre penso che Sarri e Pirlo abbiano concezioni di calcio molto diverse. Il che non vuol dire una migliore dell’altra. Solo diverse. Molto diverse».

Condividi