Pjanic: «Il Real? Nel calcio può succedere di tutto. Ma pensiamo allo Scudetto»

pj
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista bosniaco, grande assente della gara di andata contro il Real Madrid, ha commentato così la debacle bianconera. Le dichiarazioni di Pjanic

Col senno di prima e col senno di poi: Miralem Pjanic contro il Real Madrid sarebbe stato maledettamente utile. Ma, causa squalifica, il play bosniaco non ha potuto prender parte all’andata dei quarti di finale di Champions. L’ex centrocampista della Roma non ha, comunque, ancora perso le speranze per il passaggio del turno.

Queste le sue parole a Sky Sport: «Ovviamente c’era un po’ di dispiacere e siamo stati delusi dal risultato, ma dal giorno dopo ci è stato detto chiaramente dal mister che bisogna andare avanti. C’è una partita di ritorno da giocare, ovviamente sarà difficile però noi adesso siamo preparati per giocare bene sabato. Poi avremo abbastanza tempo per andare a Madrid a fare un qualcosa che sarà molto difficile, cioè provare a passare il turno. Non molliamo niente perché nel calcio può succedere di tutto».

RONALDO – «Secondo me questo gol subito all’inizio ci ha fatto male, potevamo sicuramente evitarlo. Poi durante la partita mi sentivo che stavamo sempre in gara e le occasioni c’erano, stavamo spingendo e provando a far gol. Il loro portiere è stato bravo e ovviamente Ronaldo ha fatto due gol straordinari da grandissimo giocatore, ma in generale i ragazzi sanno e sappiamo tutti che in questa partita volevamo fare meglio. Ma a volte la palla non vuole entrare penso che in questa partita meritavamo di fare almeno un gol, poi abbiamo affrontato una squadra forte, una squadra preparata e ci dispiace che abbiamo perso in questa maniera. Quindi al ritorno avremo un’altra possibilità per correggere questa partita di andata».

BENEVENTO – «Troveremo una squadra che lotterà fino alla fine come ha fatto la Spal. Dobbiamo solo pensare ai tre punti e allo scudetto che sarebbe un obiettivo straordinario perché il settimo di fila. Vincere scudetto e Coppa Italia? Sarebbe una stagione in linea con le nostre qualità. Chi vince uno scudetto è perché ha lavorato tanto. Se vincessimo questi 2 trofei sarebbe un anno molto positivo».

Articolo precedente
neto juventusNeto: «Alla Juventus non ero a mio agio»
Prossimo articolo
Qui Vinovo, Marchisio si candida per il Benevento: le ultime