Connettiti con noi

News

Plusvalenze Juve, la Procura si affida allo stesso specialista del 2006

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Plusvalenze Juve, la Procura si affida allo stesso specialista del 2006. Lente d’ingrandimenti sui conti bianconeri

Per ricostruire i flussi finanziari e contabili della Juventus nelle tre stagioni sotto indagine (dal 2018 al 2021) e valutare se ci sono state anomalie e discrepanze serve uno specialista dei conti e per questo motivo la procura di Torino sta pensando di affidarsi ad Enrico Stasi, commercialista che in passato ha già analizzato i bilanci del club. Stasi aveva ricoperto lo stesso ruolo nel 2006 quando si indagava per falso in bilancio e sul registro degli indagati c’erano Luciano Moggi e Antonio Giraudo. 

Il commercialista, scrive La Gazzetta dello Sport, dovrà stabilire se esiste una corrispondenza esatta tra ciò che è stato riportato nei bilancio, le operazioni e i flussi di denaro in entrata e in uscita. Il suo coinvolgimento potrebbe però allungare i tempi dell’inchiesta: 2-3 mesi di lavoro.