Pogba-Raiola, su cosa indaga la FIFA e cosa rischia la Juve?

pogba
© foto www.imagephotoagency.it

L’inchiesta FIFA sul trasferimento di Pogba dalla Juventus allo United mette sotto la lente d’ingrandimento la maxi-commissione incassata dal procuratore: United già scagionato

La Juve è sotto inchiesta. Il trasferimento di Pogba allo United (il più costoso nella storia del calcio) ha attirato la lente di ingrandimento della Fifa per la maxi-commissione incassata da Mino Raiola, ora nuovamente nell’occhio del ciclone per il caso Donnarumma. Si tratta di un’inchiesta disciplinare nei confronti dei bianconeri. Ma quanto rischia davvero la Juve?

L’accusa è l’aver violato la legge in vigore dal 1 maggio 2015 che regola i diritti economici a terzi. In sostanza è vietato che la proprietà del cartellino di un giocatore sia spartita con fondi finanziari o altri soggetti economici terzi. La Fifa vuole assicurarsi che la maxi commissione di Raiola non rientri in questo caso.

Il super procuratore italo-olandese avrebbe infatti incassato dai bianconeri 27 milioni di euro di commissione. Gli accordi prevedevano 18 milioni in caso di vendita di Pogba dalla Juventus per una cifra superiore ai 90 milioni e 3 milioni di bonus per ogni 5 milioni in più oltre a quella cifra. Pogba è stato venduto a 105 milioni. L’8 agosto viene ufficializzato il trasferimento e la Uuniq SRL (la società di Raiola con sede a Montecarlo) ne dà conferma tramite i documenti ufficiali.

Fra i costi di commissione del Manchester (che si è impegnato anche a pagare i costi dell’agente da parte di Pogba) e della Juventus il 38% del valore della transazione va alla società di Raiola. A cui però andrebbero aggiunti i 27 milioni per l’accordo con la società bianconera.

Proprio questo tipo di maxi commissione è sotto inchiesta. Il Manchester United nel suo rapporto con Raiola è già stato scagionato. La Juve si professa comunque serena. I rischi in caso di condanna sono alti (maxi-multa e blocco del mercato per un anno), ma la dirigenza bianconera può comunque presentarsi come parte lesa all’ interno dell’ intera faccenda.

Condividi
Articolo precedente
pjacaPjaca si allena… con la Dinamo Zagabria – FOTO
Prossimo articolo
iniestaIniesta, no alla Juventus: se ne riparlerà il prossimo anno