PUNTO A CAPO – Emre Can ha perso la pazienza e valuta l’addio

© foto Db Torino 19/10/2019 - campionato di calcio serie A / Juventus-Bologna / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Emre Can

Da colpo a parametro zero a ultima scelta a centrocampo. Se la situazione non cambia a gennaio per Emre Can sarà addio

Tutti in fila per Emre Can. Scontento per i 150 minuti giocati da inizio stagione fino a questo momento, deluso per il taglio dalla lista Champions, pronto a lasciare a gennaio, se la situazione non cambierà radicalmente. Il colpo a parametro zero dal Liverpool (2018) ora ha gli occhi di mezza Europa addosso: il Barcellona non molla e dopo averci fatto più di un pensierino in estate è pronta a tornare alla carica nella finestra invernale, considerando un possibile scambio con Rakitic.

Tra le altre big attenzione al Borussia Dortmund, che avrebbe già avviato i contatti con l’entourage del giocatore. I gialloneri sono alla ricerca di un profilo di esperienza e spessore, ma occhio anche al Bayern e al possibile ritorno in Inghilterra. Quattro presenze da inizio stagione sono decisamente poche per convincerlo a rimanere, e la Juve pare disposta ad assecondare le sue volontà, anche per questioni di bilancio e di plusvalenze (circa 40 milioni di euro). Da parte di Emre Can c’è l’esigenza di giocare di più, per non correre il rischio di perdere i prossimi Europei con la Germania, una richiesta che al momento Sarri e la Juventus non possono garantire.

Condividi