Connettiti con noi

News

Real, un altro ko: e ora la panchina di Zidane traballa

Pubblicato

su

Il Real Madrid di Zidane è stato sconfitto dal Leganes mercoledì ed è così stato eliminato dalla Coppa del Re

Alzare due Champions League e vincere una Liga nei primi due anni da allenatore? Potrebbe non bastare, se ti chiami Zinedine Zidane e sei seduto sulla panchina del Real Madrid. Le Merengues, infatti, stanno disputando una stagione altamente sottotono: l’unica gioia, in effetti, risale al successo nel Mondiale per club dello scorso dicembre perché, analizzando il resto, non c’è niente che sia andato nel verso giusto.

LA SITUAZIONE – I blancos, infatti, distano addirittura 19 punti dalla vetta occupata dal Barcellona e sono ormai fuori dai giochi in Liga, così come lo sono in Coppa del Re: mercoledì, infatti, Ronaldo e compagni sono stati sconfitti dal Leganes, un ko che è appunto costato l’eliminazione dalla Coppa Nazionale e a causa del quale sono state rivolte aspre critiche nei confronti dell’operato di Zidane. Il tecnico, dal canto suo, si è difeso, dicendo che sarebbe lui stesso a dimettersi qualora si accorgesse di aver fallito: in questo senso, non resta che attendere il verdetto degli ottavi di finale di Champions League, in cui il Real affronterà il temibile Psg, per iniziare la caccia all’unico titolo stagionale non ancora sfumato.

I SUCCESSORI – Nel frattempo, tuttavia, la società spagnola non ha fatto intenzione di restarsene con le mani in mano e sta già pensando a qualche possibile sostituto del tecnico francese: i nomi più gettonati sono quelli di Loew e Pochettino.