Ricorso Juve-Napoli: piano A e piano B. La strategia di De Laurentiis

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Ricorso Juve Napoli: piano A e piano B. La strategia di De Laurentiis per ribaltare la sentenza del Giudice Sportivo

Il 9 novembre, data del ricorso davanti alla Corte Sportiva d’Appello per il caso Juve-Napoli, avremo un’altra risposta. Il Corriere dello Sport fa i punto della situazione, con il Napoli che per ora è stato gravato 0-3 a tavolino e il punto di penalizzazione deciso dal Giudice Sportivo dopo la mancata trasferta a Torino.

Si legge: «Tutto in un giorno, la discussione e la sentenza. Il Cas sarà presieduto da Pieto Sandulli, a meno che non sia ricusato dalla Juve per le dichiarazioni rilasciate prima del pronunciamento del Giudice Sportivo».

Il Napoli, che sarà difeso dall’avvocato Grassani, ha già depositato la sua memoria difensiva e potrà integrarla fino a 48 ore prima dell’udienza. Stesso discorso anche per la Juve. De Laurentiis ha già pronta l’alternativa, nel caso in cui il verdetto non soddisferà il Napoli, ricorrerà al Collegio di garanzia dello Sport.

LEGGI ANCHE: Osimhen: «Su Juve Napoli decisione sleale. Eravamo carichi per la partita»

Condividi