Connettiti con noi

News

Riforma campionati, cambia tutto in Serie A? Gravina annuncia la novità

Pubblicato

su

Riforma campionati, cambia tutto in Serie A? Gravina annuncia la novità nel corso di un’intervista. Le sue dichiarazioni

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, intervenuto ai microfoni di Radio Anch’Io lo Sport, ha parlato della riforma dei campionati. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

RIFORMA CAMPIONATI – «Quando si parla di riforma dei campionati si commette sempre un errore strategico: si pensa sempre e solo alla Lega Pro, ma il calcio italiano ha bisogno di una riforma sia di sistema che culturale. Deve riguardare la Serie A, la B, la Lega Pro e i Dilettanti. C’è un progetto pronto, se la Federazione avrà la forza di prendere posizione allora si farà un passo avanti, altrimenti convocherò un Consiglio straordinario con le società: la riforma non è procrastinabile. Dobbiamo dare sostenibilità e stabilità al sistema, agendo subito sulla riforma dei campionati professionistici. Dobbiamo lavorare sulle infrastrutture e stiamo valutando l’inserimento di nuovo requisiti, per modelli di business nuovi». 

PANDEMIA – «La pandemia ha generato criticità importanti non solo nel mondo del calcio e dello sport, ma soprattutto in quello dell’economia. Abbiamo perso tanti soldi che dobbiamo recuperare, i settori giovanili rappresentano un campo strategico. Dobbiamo partire dagli ottimi risultati delle Nazionali giovanili, facendo sì che i giovani giochino in Serie A, dove c’è carenza di giocatori che provengono dai settori giovanili». 

TIFOSI ALLO STADIO – «Il pubblico è uno degli elementi fondamentali per il prodotto calcio. C’è entusiasmo e partecipazione, l’anima del nostro sport. Ci rassicura il fatto che i controlli per il Green Pass vadano bene, siamo tranquilli per questo. L’uso della mascherina è fondamentale, così come il distanziamento. Non è facile mantenere la scacchiera in modo rigido, soprattutto in alcune fasi delle partite».