Rimpianto Arthur, a Barcellona già pentiti? «Ci fosse stato Guardiola…»

© foto www.imagephotoagency.it

Rimpianto Arthur, a Barcellona già pentiti? «Ci fosse stato Guardiola…». Attacco al club e al tecnico Setien: al giocatore non è stata data fiducia

Arthur Melo, a poche ore dall’ufficialità del suo trasferimento alla Juventus, a Barcellona viene già vissuto come un mezzo rimpianto.

Ne scrive El Mundo Deportivo: «Con Guardiola come allenatore, oggi Arthur sarebbe molto meglio quello che è. Con Valverde e Setién è diventato un giocatore è sbiadito per cui, a 23 anni, 90 minuti sembrano eterni. Dopo la parestazione contro il Tottenham, Valverde gli ha concesso 10 partite di seguito e poi l’ha ostracizzato. Per Ernesto era il giocatore numero 14. Per capirci, dietro di lui c’erano solo Umtiti, Aleñá o Malcom per minuti giocati. Con Setien, ha giocato solo in casa. Senza fiducia, nessuno cresce».

Condividi