Rizzoli sentenzia: «Rigore Lazio? Al 99% tutti gli arbitri l’avrebbero fischiato»

© foto As Roma 29/01/2018 - assemblea elettiva FIGC / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Nicola Rizzoli

Nicola Rizzoli, ex arbitro, ha rilasciato un’intervista, commentando così il rigore concesso alla Lazio contro la Fiorentina

Nicola Rizzoli, numero uno degli arbitri in Italia, ha risposto a Rocco Commisso che chiedeva l’introduzione del VAR a chiamata. L’ex arbitro si è poi concentrato sul rigore concesso alla Lazio contro la Fiorentina. Queste le parole di Rizzoli a Radio 1 riportate da Itasportpress.

VAR A CHIAMATA – «Commisso parla di Var a chiamata? Certamente potrebbe essere una considerazione. Non è un’idea che ci vedrebbe contrari. Si tratta di una scelta fatta da un ente che gestisce le regole e il protocollo. Questo è un problema che si riscontra in Italia. Non per una questione di arbitri ma per un approccio diverso dei protagonisti. Io personalmente non avrei nulla contro, ma sicuramente bisogna fare la considerazione che ci troviamo all’interno di una competizione europea e le regole devono essere uguali da noi come da tutti. Se toglierebbe polemiche? Non lo so. Provare potrebbe essere una soluzione, ma noi adesso non possiamo fare scelte personalizzate».

RIGORE LAZIO – «Se avrei dato il rigore alla Lazio? Dal campo difficilissimo da valutare. Come dinamica senza dubbio si propende per il fallo. Non tutti hanno parlato subito di errore. Si è trattato di una cosa che al 99% tutti gli arbitri avrebbero dato rigore. Partita di Brescia? Molte cose bisogna vederle nella dinamica dell’azione. Sono percezioni che indubbiamente sono complicate da valutare. Il calcio non è una scienza. Si tratta del frutto di interpretazioni».

Condividi