Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Rudiger Juve: De Ligt, Rugani e non solo. Come cambierebbe il mercato in difesa

Pubblicato

su

Rudiger Juve: se i bianconeri dovessero arrivare al difensore, ecco come potrebbe cambiare il mercato nel reparto arretrato di Allegri

Antonio Rudiger è il nome più caldo per rinforzare la difesa del futuro di Massimiliano Allegri. È la prima scelta della Juventus, con i bianconeri in pole position anche se la concorrenza da battere di Real Madrid e Bayern Monaco tiene tutto aperto in vista dell’estate. Rudiger risponde a tutti i parametri della dirigenza: età, profilo internazionale, costi, vista la scadenza del contratto a giugno e l’eventualità di liberarsi a parametro zero. Con il possibile arrivo del tedesco, dunque, come cambierebbero i piani della dirigenza in difesa?

Rudiger Juve: come cambierebbe il mercato in difesa

La coppia Rudiger-De Ligt scalda e non poco i tifosi. Il futuro del difensore olandese è contrassegnato da un grande punto interrogativo, anche se la volontà è quella di proseguire insieme anche nella prossima stagione. Gli equilibri in estate, si sa, sono però imprevedibili. L’agente dell’ex Ajax, Mino Raiola, ha più volte aperto all’ipotesi di un addio a fine stagione: «De Ligt ora è pronto per un nuovo step – anche lui la pensa così». Parole che hanno fatto tremare tifosi e dirigenza. In caso di offerta congrua (Chelsea e Barcellona in pole position) la Juventus potrebbe vacillare, con Rudiger che in questo scenario andrebbe ad occupare lo slot lasciato libero in difesa dall’olandese. Chiellini compirà 38 anni ad agosto, Bonucci 35 a maggio. I due pilastri difensivi verrebbero così affiancati la prossima stagione da un centrale di grande affidamento, in grado di farli rifiatare e garantire affidabilità ad Allegri. L’altro nome in bilico, dunque, resta quello di Daniele Rugani. In estate il centrale ex Empoli potrebbe valutare eventuali offerte per trovare continuità e non essere chiuso oltremodo nelle gerarchie della Juventus. Danilo resta sempre una soluzione anche per la zona centrale, mentre per Gatti, di rientro dal prestito al Frosinone, verranno fatte nuove riflessioni nei prossimi mesi.

Rudiger Juve: 5 curiosità sull’obiettivo di Cherubini

Ma chi è davvero Antonio Rudiger? Tra le curiosità extra-campo, il difensore ha ‘ereditato’ due peculiarità dalla sua famiglia. Pare che sia ossessionato dall’ordine e dalla pulizia, mania presa da sua madre, mentre la passione del calcio la condivide con suo fratello maggiore Sahr Senesie, anch’egli calciatore tra le altre del Borussia Dortmund. Squadra tifata da piccolo? L’Arsenal, per via dei modelli Dennis Bergkamp e Thierry Henry. La bacheca di trofei si è arricchita fin da piccolo, visto che nel 2012 ha vinto la Fritz-Walter-Medaille d’oro come miglior giocatore tedesco Under 19. Rudiger ha giocato 5 volte contro la Juve, battendola in 2 occasioni e perdendo 3 incontri. Che quel Chelsea Juve 4-0 sia stata l’ultima volta da avversari?