Connettiti con noi

Hanno Detto

Sacchi è rimasto stupito: «In Juventus Lazio è capitato davvero di tutto»

Pubblicato

su

sacchi

Arrigo Sacchi, ex allenatore, ha scritto nel suo editoriale di Juve Lazio, sfida vinta dai bianconeri in campionato. Le sue parole

Nel suo editoriale su La Gazzetta dello Sport, Arrigo Sacchi è tornato su Juve Lazio. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

«In Juventus- Lazio è capitato di tutto. Inizio travolgente degli uomini di Inzaghi, 25 minuti di fuoco con i biancoazzurri padroni del campo, del gioco e meritatamente in vantaggio di un gol. I bianconeri annaspavano, la squadra era disordinata e confusa. Pirlo aveva pensato a Cuadrado e Bernardeschi come terzini, con il primo in difficoltà su Fares e il secondo che correva ovunque ma assai meno nella posizione designata. Mancava Ronaldo, tenuto a riposo per il Porto, e con un inizio così nefasto, si pensava alla disfatta juventina. Così non è stato, anzi si è ammirata la migliore Juventus della stagione, la più convincente e divertente. Un collettivo ove tutti hanno partecipato e collaborato. Il tutto a ritmi non da campionato italiano, un crescendo che ha annichilito gli esterrefatti uomini di Inzaghi che non riuscivano a resistere alla aggressività della Juve. La Lazio giocava con tre difensori fissi mentre i bianconeri ne avevano due e questo garantiva un uomo in più nel gioco. Il coraggio e la competenza di Pirlo sono stati premiati con una prestazione che potrebbe aprire nuovi orizzonti alla Juve e al nostro calcio».

LEGGI ANCHE: Allenamento Juve: la rifinitura alla vigilia di Champions

Continua a leggere
Advertisement