Sacchi: «La Juve vince ma non convince, manca l’identità»

sacchi
© foto www.imagephotoagency.it

Sacchi: «La Juve vince ma non convince, manca l’identità». La lettura dell’ex tecnico del Milan mortifica Sarri

Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan, sulle pagine de La Gazzetta dello Sport ha fotografato a modo suo il momento della Juventus.

Così: «La Juve vince, ma non convince. Sarri è un grande maestro, ma a tutt’oggi la squadra è un ibrido. I bianconeri in Europa hanno sempre puntato su bravi tecnici difensivisti, ottimi tattici e gestori, oltre che sulla qualità dei singoli, con risultati mediocri. Sarri deve dare un’identità e uno stile che certifichino l’evoluzione di un gruppo, con tutti che partecipino alla fase difensiva e offensiva, collegati da un filo invisibile, il gioco».