Sanchez, sfuma il sogno Juve: andrà al City

Alexis Sanchez juve camoranesi
© foto www.imagephotoagency.it

Il super attaccante dell’Arsenal è a un passo dal trasferimento al Manchester City di Guardiola. Sfuma così uno dei sogni di mercato della Juventus. Ma, a queste cifre, Alexis Sanchez non è un rimpianto

Benvenuti nel magico mondo del calciomercato, dove gli scenari più impensabili diventano realtà. E, credeteci, quanto sta per accadere in Inghilterra ha davvero del pazzesco. Perché Alexis Sanchez, attaccante dell’Arsenal, è vicinissimo al trasferimento al Manchester City di Pep Guardiola per 20 milioni di euro. No, così non sembra niente di che: Sanchez è uno degli attaccanti migliori del mondo e 20 milioni, per le attuali valutazioni di mercato, non sono sta gran cosa. Ma aspettate di sentire il resto della storia.

Il contratto del cileno con i Gunners è in scadenza nel 2018. Questo significa che il giocatore, in estate, potrebbe liberarsi a zero euro scegliendo di firmare per qualsiasi squadra. E sarebbe questa la prospettiva più ovvia se non fosse che il City, pur di aver subito Alexis, sarebbe disposto a versare la suddetta e a questo punto folle somma nelle casse dell’Arsenal. 20 milioni per un giocatore in scadenza?! Ma come si fa! Anche perché l’esborso del City dovrebbe coprire anche una maxi clausola, da 15 milioni di euro, da devolvere direttamente al giocatore al momento della firma. Cifra che salirebbe a 30 milioni qualora Sanchez dovesse presentarsi a Manchester soltanto in estate (e quindi senza necessità di pagare il cartellino all’Arsenal).

Ma non avete ancora finito di meravigliarvi: l’ex Udinese con la maglia dei Citizens andrà a guadagnare, in ogni caso, la bella di 13 milioni di sterline nette all’anno (circa 15 milioni di euro). Una somma che la Juventus non si sarebbe ma potuta permettere di spendere per l’ingaggio di un calciatore. Ed è grazie a questi numeri da capogiro che scompaiono tutti i rimpianti di Madama, interessata al rapidissimo attaccante sin dai tempi di Udine. Queste cifre insensate non hanno nulla a che vedere con la disponibilità della Juventus che paga i suoi top player (Dybala e Higuain) esattamente la metà di quanto andrà a percepire Sanchez. Eppure chi è che ha giocato due finali di Champions in tre anni? Prendete appunti e imparate.