Sarri e gli allenamenti, Ronaldo Vanin: «Ricordo che una volta fermò tutto…»

© foto www.imagephotoagency.it

Sarri e gli allenamenti: Ronaldo Vanin, allenato dal tecnico toscano al Sorrento nel 2011/2012, ha parlato in esclusiva a Juventus News 24

La cura per i dettagli, la meticolosità nell’allenamento, la ricerca continua della perfezione. Tre prerogative insite nel modus operandi di Maurizio Sarri, raccontato dal suo ex calciatore ai tempi del Sorrento nel 2010/2011 Ronaldo Vanin. LEGGI L’INTERVISTA ESCLUSIVA INTEGRALE

«Sarri cura molto i dettagli. Ricordo che una volta, per una posizione sbagliata del corpo di 10cm durante l’allenamento, ha fermato tutto per far ripetere l’azione! Era molto rigido e, se sbagliavi anche solo un dettaglio della tua posizione, lui arrestava immediatamente tutto e ti correggeva. Per il mio ruolo, quello di terzino, mi ha sempre dato quattro linee di giocata che ormai facevo ad occhi chiusi. Se le prime tre erano coperte, ne avevo un’altra a disposizione. Questo veniva fatto in tutti i ruoli. Ho avuto tanti allenatori, molti erano bravi, ma con lui era diverso: scendevi in campo con tante idee da mettere in pratica».