Sarri: «Juve, ho coronato un sogno dopo 50 anni. Nulla è scontato»

© foto www.imagephotoagency.it

Il commento di Maurizio Sarri, allenatore della Juventus dopo la vittoria del suo primo Scudetto

Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, ha parlato a J Tv dopo la vittoria dello Scudetto. Ecco le sue dichiarazioni.

LO SCUDETTO – «Ho pensato che ero campione d’Italia dopo averlo sognato per 50 anni. E’ stata una stagione difficile e lunghissima, basta pensare che abbiamo vinto il titolo il 26 di luglio, dopo 12 mesi e 20 giorni dall’inizio dell’attività. Dopo il lockdown ho apprezzato molto l’aspetto umano dei ragazzi, li ho visti uscire maturati come persone».

IL PRIMO TRIONFO – «Non lo so perché vincere è difficile, rivincere è difficilissimo, trovare la forza di vincere dopo 8 anni di successi è eccezionale. Hanno lottato anno per anno, hanno vinto con 3 allenatori diversi. Quando si dà qualcosa di scontato è un grande errore. Se vinci uno Scudetto è perché hai lottato e conquistato, non c’è nulla di ovvio».

PUNTI DI SVOLTA – «Le vittorie con l’Inter e con la Lazio penso siano stati due momenti particolarmente importanti. Ci siamo messi in condizione di vantaggio, di sbagliare qualche partita. Nel girone d’andata la vittoria con l’Inter e al ritorno le vittorie con Inter e Lazio. Secondo molti non abbiamo fatto bene nel post-Covid ma abbiamo ampliato il vantaggio su Inter e Lazio. Andando a dormire penserò che negli ultimi 12 mesi ho vinto uno Scudetto e una coppa europea, non ci sono molti allenatori italiani in attività ad averlo fatto».

Condividi