Sarri ora si lecca i baffi: «Il primo gol vale il prezzo del biglietto»

© foto www.imagephotoagency.it

Sarri ora si lecca i baffi: «Il primo gol vale il prezzo del biglietto». Le parole del tecnico della Juve dopo l’Udinese

Maurizio Sarri ha parlato a Juventus TV dopo la vittoria con l’Udinese in Coppa Italia.

PRESTAZIONE – «Una partita fatta su buoni livelli e interpretata nella maniera giusta, in più i ragazzi ci hanno messo qualità. Penso che il primo gol e il terzo di Paulo valgano il prezzo del biglietto. Venivamo da una partita in cui avevamo speso anche a livello mentale e quindi c’era il rischio di non arrivare carichi. Invece i ragazzi hanno dato una risposta di ottimo livello».

PRIMO GOL – «La richiesta era quella di andare molto con queste combinazioni in velocità al limite dell’area avversaria. Poi per farlo a quel livello occorre una tecnica eccezionale».

DYBALA – «Paulo non è classificabile. Sta entrando a far parte della cerchia dei fuoriclasse assoluti. È un giocatore ancora, in crescita e giovane. Penso sia destinato a segnare i prossimi anni».

BERNA, BENTA E PJACA – «Federico era alla prima volta in questo ruolo dopo averlo provato per due settimane. Credo che il ruolo sia adatto a lui per qualità resistenza. Bentancur ha ripetuto l’ottima prestazione che aveva fatto in campionato proprio con l’Udinese. Ma è un ragazzo che può fare tranquillamente anche l’interno. E Marko sono contento abbia fatto un quarto d’ora in campo perché dopo due anni e mezzo di una sfortuna incredibile può essere un’iniezione di fiducia importante per lui».