Sassuolo-Juventus, le pagelle: Dybala è illegale, stecca Lichtsteiner

dybala
© foto www.imagephotoagency.it

Pagelle Sassuolo-Juventus: Dybala illegale per questa Serie A, finalmente bene Cuadrado e Mandukic, in ombra Alex Sandro e soprattutto Lichtsteiner

A Reggio Emilia, contro il Sassuolo, la Juve cala il poker: quattro su quattro in campionato, competizione nella quale la banda di Allegri vola a suon di gol. Il 3-1 nel segno di Dybala vale ancora una volta la vetta della classifica a punteggio pieno: di seguito le pagelle giocatore per giocatore di Sassuolo-Juventus.

BUFFON 6 – I guanti restano lindi, altroché “mezzogiorno di fuoco”: praticamente mai chiamato in causa, capitola senza colpe sulla rete di Politano

LICHTSTEINER 5 – Protagonista dello scivolone, in tutti i sensi, che costa la rete che rimette momentaneamente in carreggiata il Sassuolo: Adjapong lo scherza, lui finisce goffamente gambe all’aria (dal 26′ st BARZAGLI NG – Difende il bottino raggranellato dai compagni nella prima ora di gioco)

RUGANI 6 – Tanto prezioso quanto inutile il disperato salvataggio su Falcinelli in occasione del gol neroverde: per il resto, una prestazione attenta con poche sbavature

CHIELLINI 6 – Reattivo ed aggressivo sull’avversario fin dai primi minuti, quasi a voler dimostrare che l’infortunio al polpaccio è già un ricordo: ma la retroguardia, nel complesso, concede ancora qualcosina di troppo…

ALEX SANDRO 5.5 – Ancora soltanto un parente di quello che sarebbe, in effetti è ed a maggior ragione sarà uno dei migliori interpreti al mondo nel ruolo: waiting for…

PJANIC 6 – Consuete geometrie e un’inedita presenza in mezzo al campo: tanto basta a Reggio Emilia, senza dover strafare…

MATUIDI 6.5 – Dinamismo, tecnica, agonismo: il repertorio è tanto vasto quanto prezioso, così il francese si conferma fin da subito elemento cruciale per una mediana bianconera sempre sotto la lente d’ingrandimento della critica

CUADRADO 6.5 – Finalmente la prima prestazione del colombiano al di sopra della sufficienza in stagione: qualche guizzo sulla destra come ai bei tempi, l’assist per la seconda rete della Joya

DYBALA 9 – Ha salutato tutti a giugno da giocatore superiore alla media, si è ripresentato a fine agosto con la 10 sulle spalle da elemento semplicemente illegale nel campionato italiano: ora il definitivo salto di qualità sul palcoscenico europeo (dal 38′ st BERNARDESCHI NG – Vuole strafare in pochi minuti, rimedia soltanto un giallo…)

MANDZUKIC 6.5 – Incoraggianti segnali di crescita da parte del croato, un po’ abbacchiato nelle prime uscite: più brillante negli ultimi venti metri, soprattutto più presente nella propria metacampo alle calcagna dell’avversario di turno

HIGUAIN 5.5 – Appannato e nervoso: non ha ancora trovato lo scatto mentale che gli permetta di calarsi finalmente da protagonista nella nuova stagione (dal 33′ st DOUGLAS COSTA NG – Entra quando la squadra rincula a difesa del felice punteggio)

ALLEGRI 6.5 – Torna all’antica per andare sul sicuro: disegna il tradizionale 4-2-3-1, inserisce il solo Matuidi tra gli acquisti dell’ultimo mercato: un “usato garantito” che frutta ancora una volta tre punti

Condividi