Sconcerti: «Inter squadra infelice, come il suo allenatore»

Iscriviti
sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni di Mario Sconcerti dopo il pareggio dell’Inter in Champions

Mario Sconcerti ha parlato dell’Inter di Antonio Conte sul Corriere della Sera, dopo il 2-2 in Champions League contro il ‘Gladbach. Ecco le sue parole.

IL COMMENTO – «L’Inter ha giocato peggio che col Milan, è stata complessa e prevedibile. Eriksen è andato un po’ meglio, ma sono sfumature per amatori. In realtà è rimasto un corpo estraneo. Ormai è un caso serio, difficilmente recuperabile. Non sembra nemmeno che a lui interessi molto. (…) L’Inter di adesso è quasi soltanto Lukaku, le partite sono ormai un testa a testa fra lui e gli avversari. Per il resto l’Inter è come Conte, non è mai felice, non si diverte mai. Gioca con una professionalità spartana, sempre uguale, non è un caso che i giocatori di qualità siano in difficoltà, come Eriksen, Perisic, lo stesso Vidal, Kolarov, Sanchez. E’ come se non ci fosse libertà d’espressione».

LEGGI ANCHE: Sconcerti: «Juve, tanta approssimazione. Chiesa confusionario di classe»

Condividi