Sconcerti: «I casi curiosi del mercato sono due: uno è Allegri, l’altro…»

Iscriviti
sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Mario Sconcerti ha parlato della sessione di mercato e di quelli che identificato come i casi curiosi. Uno è Allegri, ma l’altro…

Intervistato da TMW Radio, Mario Sconcerti ha parlato a tutto tondo della sessione di mercato e di due casi che ha definito ‘curiosi’. Le sue parole.

MILIK – «Se l’Atletico Madrid fa un passo è solo perché potrebbero essere loro la società dietro a Milik. Lui ormai è un giocatore libero, si tratta di dare un prezzo di eleganza, per così dire, al Napoli. Ma quasi certamente ha una squadra, o sarebbe davvero paradossale. Per me i casi curiosi di questo mercato sono due: uno è appunto Milik, l’altro Allegri. Che si sappia è da sei mesi senza stipendio, e non allena da un anno e mezzo. Il campionato è davvero strano, abbiamo Sarri, Spalletti, Mazzarri fuori, Ancelotti dato agli altri… Ci teniamo i resti e dobbiamo inventarci allenatori nuovi».

SARRI  – «Lui ama più il lavoro in quanto tale, Allegri ama più scegliere. Anche se le situazioni sono diverse perché Allegri ha già vinto molto e sta attento a chi vuole prenderlo, che deve dargli molto in qualità e non solo sul denaro».

VICE-MORATA – «Potrebbero prendere Suarez (ride, ndr). Questa è buona… Magari però danno via un extracomunitario. Penso che debbano prendere un centravanti e che l’uomo della Juventus possa essere appunto Milik. Ma onestamente non saprei dire, davvero: non vedo un grande filo logico nei movimenti della Juve, mi sembra abbastanza confusa. Se penso quanto prende Khedira per stare fermo da un anno e mezzo, o al caso Suarez… O è grande confusione o impossibilità di realizzare».

Condividi