Sconcerti: «Pirlo contraddittorio. Ascolti di più e non demandi a Tudor»

Iscriviti
sconcerti
© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni di Mario Sconcerti sulla nuova Juventus di Andrea Pirlo e anche su Paulo Dybala

Mario Sconcerti, giornalista, ha parlato ai microfoni di calciomercato.com, dicendo la sua sulla Juventus di Andrea Pirlo e in particolare su Paulo Dybala, escluso a Crotone. Ecco le sue parole.

LE DICHIARAZIONI – «Non penso che Pirlo non abbia idee, anzi penso che ne abbia anche troppe, e che alcune si contraddicano. Ma su Dybala ha pienamente ragione. Perché Pirlo avrebbe dovuto lasciarlo a casa? Che tipo di insegnamento avrebbe dato a chi sta in panchina sempre, ma rimane con la squadra in tutte le partite del mondo? Questo atteggiamento non gli appartiene, credo di conoscere Dybala. Ma non si può starlo troppo ad ascoltare, ci sono delle regole comportamentali e tecniche precise, andando contro a entrambe ha finito per favorire il disinteresse di Pirlo, che dovrebbe sua volta pensare a parlare di più coi suoi giocatori, senza demandare a Tudor. I giocatori sono ragazzi permalosi, notano tutto, e non parlo più di Dybala: Pirlo certamente lo ricorda, ne tenga, se può, anche conto».

LEGGI ANCHE: Juve in Champions, Pirlo non cambia: vuole comandare la gara

Condividi