Seko Fofana, obiettivo di mercato della Juventus

Seko Fofana
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista francese classe ’95 Fofana è il pezzo pregiato dell’Udinese, prossima avversaria della Juve: anche a Torino lo stanno tenendo d’occhio

Solo ad ottobre scorso la Serie A si è accorta di Seko Fofana. Doppietta decisiva contro il Palermo e prestazione da leader, a soli 21 anni. Ma il suo nome fra gli addetti ai lavori circola da tempo e non potrebbe essere altrimenti per uno a cui Patrick Vieira nella Primavera del Manchester City affidava stabilmente le chiavi del centrocampo. Per le leve lunghe e la capacità con cui riesce comunque a controllare il pallone un pò ricorda proprio Vieira, un pò anche Yaya Tourè. Il destro è il suo piede forte, ma riesce a calciare bene pure col mancino. Può ricoprire tutto i ruoli del centrocampo, compreso il trequartista, come spesso e volentieri giocava con i citiziens. Gran velocità di esecuzione, con ottime capacità (fisiche e non) in fase di interdizione. Iachini lo faceva giocare davanti alla difesa, Del Neri come mezz’ala nei tre di centrocampo. E in quella posizione il suo rendimento è indubbiamente migliorato.

FOFANA COME POGBA – Con la squadra riserve del City nel 13/14 viene nominato “Best Player of the Years”. Si aprono le porte della Premier League, in prestito al Fulham, con cui si ritaglia 21 presenze e un gol. Poi torna in patria, lui francese di origini ivoriane, che si è fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili transalpine. Al Bastia, ancora in prestito, gioca come centrocampista centrale o trequartista, diventando un punto di riferimento per tutta la squadra. Il Manchester City decide però di non rinnovargli il contratto, un pò come l’altra squadra di Manchester aveva fatto per un certo Paul Pogba. Così in estate l’Udinese per 3,8 milioni se lo aggiudica, facendogli firmale un quinquennale. In Friuli ha già segnato più che altrove: 5 reti in 22 partite e siamo solo a metà stagione. La Juve è stata la prima a muoversi. I diritti del giocatore sono curati dalla tedesca Transfer Solution (la stessa di Belfodil e del laziale Patric), ma Marotta e Paratici stanno ancora monitorando il rendimento del giocatore. Domenica sera al “Friuli” potranno vederlo a distanza ravvicinata.

Articolo precedente
napoli juventusContro la Juve la rabbia cieca dei perdenti
Prossimo articolo
Rassegna Bianconera di venerdì 3 marzo 2017