Sempre e comunque, Milinkovic: la Juve sfonderà il muro laziale?

milinkovic-savic
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista biancoceleste è uno dei più forti interpreti del suo ruolo in Serie A ma convincere Lotito sarà un’impresa

Se si abbina l’età anagrafica con le invidiabili caratteristiche fisiche e qualitative di cui dispone il calciatore, non ci sono dubbi: Sergej Milinkovic-Savic è il centrocampista più forte della Serie A. Il 22 enne serbo, infatti, è un giocatore dotato di fisico possente che gli permette di acquisire una leadership indiscussa in mezzo al campo anche nel gioco aereo ed è molto bravo anche nel supportare la squadra in proiezione offensiva, sia con gli inserimenti che tramite una buona tecnica palla al piede.

IL MURO DI LOTITO – Pertanto, nessuno meglio del giocatore laziale potrebbe rinforzare e ringiovanire la rosa juventina. Marotta e Paratici lo sanno benissimo e, nonostante un prima fase d’approccio sia già avvenuta in periodi recenti, potrebbero preparare un vero e proprio assalto al centrocampista biancoceleste la prossima estate. Il problema, tuttavia, è che Milinkovic si trova molto bene alla Lazio, non è in scadenza di contratto e pertanto il patron laziale Claudio Lotito non ha alcun interesse nel privarsi del suo giocatore, a meno che qualcuno non presenti un’offerta folle: ecco perché, quindi, rimarranno calde le piste tedesche che conducono ad Emre Can e Goretzka, ma la speranza primaria resta che il muro di Lotito inizi pian piano a sgretolarsi per poi cadere definitivamente la prossima estate.