Sensi: «Se vinciamo con la Juve porto a cena tutta la squadra»

Stefano Sensi
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Sensi, centrocampista del Sassuolo, ha parlato della sfida di campionato contro la Juventus. Ecco le sue parole

La Gazzetta di Modena ha intervistato Stefano Sensi, centrocampista del Sassuolo, sul match che i neroverdi giocheranno contro la Juventus. Ecco le sue parole.

JUVENTUS – «La Juventus sarà molto arrabbiata per i risultati precedenti e giocherà con il coltello tra i denti, ma noi scenderemo in campo con l’idea di fare la partita e vincere. Se dovessimo conquistare i tre punti porterei fuori a cena tutta la squadra. Devo molto alla Juventus, perché mi ha prelevato dall’Espanyol che ero molto giovane, però ora sono contento al Sassuolo»

RONALDO – «Quando Cristiano Ronaldo è arrivato al Real Madrid, io avevo 12 anni. Guardavo il Real solamente per lui, come il Barcellona per Messi, ma il portoghese è il mio giocatore preferito. Mi ricordo bene i doppi passi che ho subito da parte sua a Torino nella gara d’andata. È un giocatore molto difficile da marcare perché ha tutto. Quel giorno si è avverato un sogno che avevo da bambino e il mattino seguente non mi sembrava vero di aver marcato Cristiano Ronaldo».