Serie A, moviola in campo dalla prossima stagione: ecco cosa cambia

serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Nicchi conferma: «Dalla prossima stagione in Serie A si userà la moviola in campo, già a partire dalla prima giornata»

Il calcio è pronto a cambiare. E a lanciare la scossa è Marcello Nicchi, presidente degli arbitri italiani: «Anticipiamo di un anno l’utilizzo della VAR, si partirà già dalla prima giornata del prossimo campionato». Hanno dato quindi esito positivo i test segreti effettuati nel corso di questa stagione, che non ha naturalmente influito sull’esito della partita e sulle decisioni degli arbitri. Dal prossimo anno però tutto cambierà.

QUATTRO CASI- L’ausilio della tecnologia, tramite VAR, sarà utilizzata per valutare solo quattro specifici casi. Primo per i gol: se la palla ha varcato o meno la linea di porta. Secondo per i rigori, in modo da comunicare all’arbitro se l’episodio è avvenuto dentro o fuori l’area di rigore, e terzo per le espulsioni. L’ultima casistica all’interno della quale è possibile consultare le immagini per aiutare il direttore di gara è nel caso di scambio di persona per un cartellino giallo o rosso. La VAR, è bene ricordarlo, prevede un assistente arbitrale esterno davanti al monitor che comunica direttamente con il direttore di gara in campo. L’Italia assieme ad Olanda e Germania sarà la prima ad utilizzarla all’interno del proprio campionato.

Articolo precedente
cuadrdoJuventus-Genoa, probabili formazioni
Prossimo articolo
Mbappé si prepara per la Juve con Totti