Sintesi Spal Juve 1-2: Ronaldo e Ramsey firmano il successo

© foto www.imagephotoagency.it

Spal e Juventus si sfidano al Paolo Mazza nella venticinquesima giornata di Serie A: risultato, tabellino, sintesi e moviola della partita

(di Giovanni Albanese) – Uno come Cristiano Ronaldo non poteva certo far passare inosservata la sua millesima partita tra i professionisti, tra Nazionale e club. E così, dopo una prima rete annullata giustamente per posizione di fuorigioco, il marziano portoghese aspetta il momento giusto per battere Berisha e andare a segno per l’undicesima partita consecutiva: da record, come Batistuta nel 1994/95 e Quagliarella la scorsa stagione. CRONACA DEL MATCH

E’ lui il giocatore più decisivo nel match con la Spal, nello Stadio Paolo Mazza che i bianconeri non erano mai riusciti a espugnare negli ultimi anni. CR7 tiene il piede caldo in vista della prossima trasferta di Lione che, adesso sì, dovrà essere il primo pensiero degli uomini di Sarri a partire da domani. I presupposti per una spedizione positiva sembrano esserci tutti: la prestazione di Ferrara, seppur non travolgente e sporcata sul finale, conferma dei passi in avanti in ambo le fasi.

SEMPRE CRISTIANO. Meritevoli i bianconeri sin dalle prime battute. Dybala confeziona al 4’ per Ronaldo che va a rete: La Penna annulla per fuorigioco. La Spal prova a mettere pressione, Strefezza sfida più volte Chiellini che uscirà tra gli applausi nei primi minuti della ripresa. La Juve si aggrappa al solito CR7, che dopo i primi tentativi falliti non sbaglia su un perfetto cross di Cuadrado, ben servito da Ramsey.

INSERIMENTO RAMSEY. Dopo l’intervallo, la squadra di Sarri non molla la presa. De Ligt concede maggiore solidità difensiva, Ramsey alza la qualità delle sue giocate e al sessantesimo firma la sua seconda rete stagionale su un perfetto inserimento premiato da Dybala. Il match si complica cinque minuti più tardi quando Lapenna concede un calcio di rigore agli uomini di Di Biagio (su indicazione del VAR) a seguito di un contatto in area tra Rugani e Missiroli: Petagna dagli undici metri spiazza Szczesny e riapre il match. Sarri, però, può contare sempre su Dybala e Ronaldo, che tengono sulle corde i difensori avversari fino al termine. Sul finale la traversa di Cristiano, tanto per dare più forza al 2-1 finale.


Spal-Juve sintesi e moviola

(di Mauro Munno)

5′ Gol annullato a Ronaldo – Palla geniale di Dybala per il portoghese che supera con un tocco morbido Berisha. Posizione del portoghese però leggermente irregolare

10′ Tiro Cuadrado – Il colombiano, tutto solo, prova di volo sul cross di Dybala. Pallone svirgolato sul fondo

22′ Tiro Strefezza –  Diagonale stretto contenuto in qualche modo da Szczesny sul suo palo

37′ Palo Dybala – Conclusione stupenda a giro del 10 che bacia il palo interno ma non valica la linea di porta

40′ Gol Ronaldo – Verticalizzazione di Ramsey per Cuadrado che crossa basso in area. Puntuale Ronaldo che batte Berisha

48′ Tiro Ronaldo – Diagonale strettissimo deviato col piede da Berisha in corner

54′ Applausi per Chiellini – Il capitano, sostituito da De Ligt, lascia il campo tra gli applausi

55′ Tiro Cuadrado – ll colombiano ha il tempo di controllare in area e calciare verso la porta di Berisha. il portiere riesce a respingere

58′ Tiro Ramsey – Conclusione al limite a giro mezzo metro largo alla sinistra di Berisha

65′ Contatto Rugani-Missiroli in area Juve – La Penna prima lascia correre poi, richiamato dal Var, assegna calcio di rigore in favore degli spallini. Sanzionato un presunto sgambetto di Rugani dopo il tocco al pallone di Missiroli

70′ Gol Petagna – Spiazzato Szczesny dal dischetto

81′ Deviazione Ronaldo – Tocco sporco sul cross pennellato di Cuadrado. Il CR7 non trova la porta

86′ Traversa Ronaldo – Punizione del portoghese che butta giù la traversa. Berisha immobile


Migliore in campo Juve: Ronaldo PAGELLE


Spal-Juve 1-2: risultato e tabellino

Reti: 40′ Ronaldo, 60′ Ramsey, 70′ rig. Petagna

Spal (4-3-2-1): Berisha; Cionek, Bonifazi, Zukanovic, Reca; Missiroli, Valdifiori, Castro (60′ Fares); Valoti (89′ Di Francesco), Strefezza; Petagna. All. Di Biagio. A disp. Thiam, Felipe, Tunjov, Letica, Tomovic, Sala, Vicari, Dabo, Floccari, Murgia.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, Rugani, Chiellini (54′ De Ligt), Alex Sandro; Ramsey (73′ Rabiot), Bentancur, Matuidi (79′ Bernardeschi); Cuadrado, Dybala, Ronaldo. All. Sarri. A disp. Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Coccolo, Wesley, Peeters, Olivieri.

Arbitro: La Penna di Roma 1

Ammoniti: Valoti, Zukanovic, Matuidi, Strefezza, Danilo, Cionek

Condividi