Sintesi Verona Juve 2-1: disfatta bianconera al Bentegodi

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Verona e Juve si sfidano al Bentegodi nella ventitreesima giornata di Serie A: risultato, tabellino, sintesi e moviola della partita

(Giovanni Albanese) – Nella disfatta del Bentegodi vanno riconosciuti i meriti degli avversari. Alla terza partita in una settimana, tanto per sottolineare che certe polemiche davvero non hanno alcun motivo di esistere, l’Hellas Verona ha battuto la Juve con una buonissima prestazione. Mentre i bianconeri cadono per la terza volta in campionato, la seconda in tredici giorni: troppo. CRONACA DEL MATCH

La squadra di Juric mostra tutta la sua brillantezza già in avvio, Szczesny neutralizza il primo tentativo di Faraoni. Poi il portiere bianconero subisce su un colpo di testa di Kumbulla che però parte da posizione di fuorigioco, e viene salvato dal VAR. La Juve, dopo la traversa di Douglas Costa, va due volte vicino alla rete (palo e di poco a lato) con Cristiano Ronaldo. Quest’ultimo – «animale che si nutre di gol», virgolettato di Sarri di qualche settimana fa – nella ripresa non lascia scampo in contropiede alla difesa scaligera e va a segno per la decima partita consecutiva a meno uno dal record personale.

Al 76’ però la Juve si complica la vita: Bentancur e soprattutto Pjanic pasticciano a pochi metri dall’area di Szczesny, Borini trova il varco giusto per il pari. Gli uomini di Juric insistono, un tocco di mano in area di Bonucci concede il calcio di rigore che Pazzini realizza: 2-1. L’Hellas Verona festeggia e sogna l’Europa, la Juve si lecca le ferite: bisogna cambiare rotta in fretta, specie in trasferta, trattandosi della seconda sconfitta di fila.


Verona-Juve 2-1: sintesi e moviola

(di Mauro Munno)

10′ Parata Szczesny – Gran riflesso del polacco sul tiro-cross di Faraoni

11′ Tacco Rrahmani – Deviazione sottomisura sul tiro al volo di Pessina liberato da uno schema su corner. Il pallone esce di un metro alla sinistra di Szczesny

19′ Traversa Douglas Costa – Ripartenza in solitaria per vie centrali. Accelerata fino al limite e sparo: traversa piena, pallone leggermente toccato da Silvestri

21′ Gol annullato a Kumbulla – Deviazione vincente di testa sulla punizione pennellata di Veloso. Dopo un lungo check il Var annulla la rete: questione di centimetri

36′ Palo Ronaldo – Conclusione di destro a giro dal vertice sinistro dell’area. Pallone lento ma angolatissimo che colpisce il montante alla sinistra di Silvestri

41′ Tiro Ronaldo – Grande aggancio sul pallone in verticale di Alex Sandro. Doppio passo ad ubriacare la difesa del Verona e destro a giro che si spenge fuori di mezzo metro

43′ Colpo di testa Ronaldo – Cross di esterno sinistro per il portoghese che si avvita ma non riesce ad inquadrare la porta

52′  Mano Gunter – Intervento col braccio sul tiro di Higuain. Dopo il check del Var, Massa lascia andare. Il difensore turco, secondo l’interpretazione dell’arbitro, non ha aumentato il volume del corpo

56′ Intervento Cuadrado – Il colombiano riesce a contrarre il tentativo di conclusione di Zaccagni. Intervento pulito sul pallone del colombiano. Il gioco prosegue dopo l’ok del Var

65′ Gol Ronaldo – Scambio nella profondità con Bentancur. Il portoghese batte nello sprint Rrahmani e incrocia in rete splendidamente

83′ Tiro Borini – Sponda di Pazzini per l’esterno la cui conclusione viene deviata in corner da Bonucci

84′ Rigore per il Verona – Girata di testa di Kumbulla, deviata col braccio, in maniera apparentemente completamente naturale da Bonucci. L’arbitro valuta il braccio largo dopo l’intervento del Var

86′ Gol Pazzini – Szczesny non arriva sulla conclusione angolata del centravanti


Migliore in campo Juve: Ronaldo PAGELLE


Verona-Juve 2-1: risultato e tabellino

Reti: 65′ Ronaldo, 76′ Borini, 86′ rig. Pazzini

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Gunter, Kumbulla; Faraoni, Amrabat, Veloso (58′ Verre), Lazovic (79′ Dimarco; Pessina, Zaccagni (69′ Pazzini); Borini. All. Juric. A disp. Eysseric, Adjapong, Berardi, Dawidowicz, Radunovic, Di Carmine, Empereur, Bocchetti, Stepinski.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur (81′ De Sciglio), Pjanic, Rabiot; Costa (72′ Ramsey), Higuain (59′ Dybala), Ronaldo. All. Sarri. A disp. Buffon, Pinsoglio, Rugani, Coccolo, Matuidi, Olivieri.

Arbitro: Massa di Imperia

Ammoniti: 20′ Alex Sandro, 39′ Lazovic, 41′ Pessina, 85′ Bonucci

Condividi