Stroppa: «C’è un po’ di rammarico. Il loro gol su un mezzo rimpallo»

© foto Mg Brescia 23/02/2019 - campionato di calcio serie B / Brescia-Crotone / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Giovanni Stroppa

Giovanni Stroppa, allenatore del Crotone, ha parlato al termine del match dello Scida tra i bianconeri e la Crotone

Giovanni Stroppa, allenatore del Crotone, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine del match dello Stadium tra la formazione calabrese e la Juventus.

LA GARA – «Abbiamo fatto un’ottima prestazione, delle volte abbiamo sbagliato negli ultimi metri e c’è un po’ di rammarico. Un punto importante, dà morale per un prosieguo di quello che è stato fatto fin qui. La Serie A è un’altra categoria, abbiamo preso tanti gol ingenuamente come stasera con Morata. La squadra è quella giusta. Se arrivano punti con queste squadre non vedo perchè non possa andar bene. ll gol annullato ci ha un po’ spaventati, potevamo però approfittare della superiorità numerica». 

PROGETTO TATTICO JUVE «Abbiamo cercato di lavorare più alti possibili, abbiamo preso gol da una palla dal fondo e un mezzo rimpallo. E’ una squadra fortissima, mancavano dei giocatori, mi sembra che molti hanno riposato, non è la fotografia della Juve migliore tenendo conto delle assenze».

Stroppa ha poi parlato anche ai microfoni di Sky Sport. Le sue parole.

LA GARA «Dire di avere l’amaro in bocca per non aver vinto contro la Juve è strano, ma rimane un po’ di rammarico. Credevo e pensavo che fosse un punto possibile da fare per darci consapevolezza e spero sia il primo di una lunga serie. Non riuscivamo a portare a casa ciò che volevamo».

JUVE «In 10 contro 11 ci siamo un po’ spaventati. L’occasione del gol di Morata in fuorigioco ci ha spaventati, abbiamo avuto paura di vincere. La Juve ha pagato le assenze, chiaramente anche dopo le Nazionali c’è un possibile appannamento».

CROTONE«Bisogna continuare su questa strada. Siamo riusciti a vincere un campionato con delle buone idee, le abbiamo mantenute nonostante le difficoltà di un campionato non fatte. Siamo usciti da alcuni campi con gli applausi ma è un’iniezione di stima e fiducia. Il punto contro la prima della classe ci fa piacere».

MESSIAS «Arriva a 30 e non fa 31. Quindi ce lo teniamo stretto, ha qualità enorme, però o sbaglia lo stop o non inquadra la porta. C’è molto da migliorare».

VITTORIA«Penso che la situazione del gol annullato ci abbiamo tolto la convinzione di essere padroni del campo e di poter fare qualcosa in più».

SIMY «Ha fatto una prestazione tecnica molto importante, ha fatto reparto da solo. Sicuramente è una risorsa per no, sta entrando in condizione. In questa stagione paga un po’ la sua stazza fisica, arriva in condizione un po’ in ritardo».

3-5-2 – «Io credo che i giocatori che ho a disposizione possano darci qualche idea in più. Lavoriamo molto bene, ma le caratteristiche dei giocatori possono far variare il sistema di gioco».

LEGGI ANCHE: Messias: «Juve avversario tosto, potevamo ottenere i 3 punti»

Condividi