Connettiti con noi

News

Szczesny o Buffon: anche i tifosi si dividono. Ma chi prende meno gol?

Pubblicato

su

Szczesny o Buffon: anche i tifosi si dividono. Ma chi prende meno gol? Il rendimento dei due portieri della Juve a confronto

A 43 anni e quasi tre mesi Gigi Buffon è ancora uno dei portieri più affidabili del mondo. Ne ha dato ennesima dimostrazione in Juve-Napoli parando tutto quello che c’era da parare e arrendendosi soltanto al rigore di Insigne allo scadere. La bugia bianca di Pirlo – che alla vigilia aveva annunciato l’impiego di Szczesny nonostante gli errori del derby – si è rivelata implicito assist a un quesito che negli ultimi anni è ciclicamente saltato fuori: «Siamo sicuri che il polacco sia meglio di Gigi?». Gli stessi tifosi si sono divisi sui social, anche se Pirlo nel post gara ha nuovamente ribadito le gerarchie: «Avevo parlato con Tek, era già stanco dopo le tre partite in Nazionale e aveva bisogno di staccare. Avevo già in testa di far giocare Gigi col Torino ma il titolare resta Szczesny».

Premessa la differenza anagrafica tra i due (Szczesny va per i 31) che legittima questo tipo di scelta in un’ottica progettuale, è interessante scoprire quale tra i due portieri sia effettivamente sinonimo di maggiore permeabilità difensiva, ovvero chi tra i due prenda meno gol. Dal 2017/18 (stagione in cui Szczesny si è trasferito dalla Roma alla Juventus) Tek ha incassato 115 gol in 130 partite con la Juventus, con 72 clean sheet. Una media di 0,88 di gol subiti a partita. Da parte sua Buffon, nello stesso lasso di tempo (non contando l’annata trascorsa al PSG) ha disputato 60 partite con la Juve concedendo 48 gol e regalandosi 28 clean sheet con una media di 0,76 gol subiti a gara. La proporzione si sbilancia ulteriormente a favore di Buffon prendendo in considerazione soltanto la stagione corrente dove Szczesny ha incassato 31 gol in 31 partite, mentre Buffon 6 in 11 gare: 1 gol subito a gara per il polacco, appena 0,54 per Buffon. Vero è che il secondo portiere bianconero è spesso chiamato in causa in match sulla carta meno impegnativi.

Numeri che comunque potrebbero dare adito a riflessioni importanti alla Continassa anche e soprattutto in ottica della prossima stagione: questo Buffon resta un portiere di riserva extra lusso ed extra affidabile.  Molto alla fine potrebbe dipendere dalle sensazioni dello stesso portiere e dal trasparente dialogo che Gigi avrà con il presidente Agnelli a fine campionato. Come ogni anno i due si siederanno a un tavolo per deliberare sull’immediato futuro.

Continua a leggere
Advertisement