Thuram: «Ho avuto la fortuna di capire il razzismo sin da giovane»

Iscriviti
thuram
© foto www.imagephotoagency.it

Lilian Thuram, ex difensore francese della Juve, ha parlato dell’argomento razzismo nel mondo del calcio e delle tifoserie

Lilian Thuram, ex difensore della Juve, ha parlato al Guardian del problema razzismo legata al mondo dei tifosi e del calcio.

RAZZISMO – «Ho avuto la fortuna di capire il meccanismo dietro al razzismo sin da giovane. Quando ho cominciato a sentire i versi da scimmia non avevo dubbi sul fatto che il problema risiedeva in quelle persone, non in me. Non mi sono arrabbiato, ho provato a capire perché lo facessero».

PASSATO«Giocavo con ragazzi dal Pakistan, Libano, Vietnam, Congo, Algeria… C’era tutto il mondo lì. Il calcio ha questa grande forza di unire la gente, ti fa sentire parte di qualcosa. Il modo migliore per eccellere in qualcosa è ripetere tante volte. Quando si vive in periferia, si gioca sempre a calcio. Non ci si può permettere lezioni di pianoforte o di violino. Non si va mai in vacanza, si rimane lì e si gioca a calcio tutto il giorno. E’ la ragione per cui molti giocatori emergono da queste zone».

Condividi